Con l’entrata in vigore della Legge 10 dicembre 2012, n. 219 e del Decreto Legislativo 28 dicembre 2013 n. 154, che hanno eliminato dall’ordinamento civile le residue distinzioni tra figli legittimi e figli naturali, affermando il principio dell’unicità dello stato giuridico dei figli, a prescindere dal fatto di essere nati in costanza o meno di matrimonio, si è resa necessaria la modifica del Mod. XV – “Atto di Matrimonio” attualmente in uso.

La modifica è la seguente:

3. RICONOSCIMENTO DEI FIGLI

Lo sposo/la sposa, alla presenza degli stessi testimoni, dichiara altresì di riconoscere per proprio figlio….., nato il..…, iscritto nei registri di nascita del Comune di..…, già riconosciuto dalla sposa/sposo come figlio nato fuori del matrimonio.
Non avendo il figlio compiuto i quattordici anni, la madre/il padre, che aveva già riconosciuto il figlio sopra indicato, dichiara il proprio consenso al suesteso riconoscimento.

In caso di riconoscimento di un figlio nell’atto di matrimonio è necessario, tuttavia, rivolgersi al nostro Servizio per le modalità di apposizione della dichiarazione nel registro degli Atti di matrimoni della parrocchia.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi