Milano, con 41 morti registrati nel 2017 è la città lombarda tristemente in testa alla classifica dei territori più a rischio: domani installazione Inas Cisl in via Benedetto Marcello alle 10

lavoro nero

In vista della giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro (28 aprile), il patronato Inas Cisl lancia una campagna di sensibilizzazione su infortuni e malattie professionali.
Venerdì 27 aprile in tutta Italia si terranno eventi informativi. Per la Lombardia appuntamento a Milano, che con 41 morti registrati nel 2017 è la città lombarda tristemente in testa alla classifica dei territori più a rischio, oltre che una delle cinque province italiane più colpite.
In Lombardia nel 2017 i morti sul lavoro sono stati 139, in Italia 1.029.
«È inaccettabile che ancora oggi un lavoratore esca al mattino di casa per recarsi a lavoro e non vi faccia più ritorno a causa di un infortunio mortale – afferma Remo Guerrini, responsabile Inas Lombardia -. L’Inas Cisl si batte da sempre per tutelare i cittadini e le loro famiglie in caso di infortuni e malattie professionali».
Venerdì 27 alle 10 gli operatori Inas esporranno di fronte alla propria sede di via Benedetto Marcello 18 (MM1 Lima) un’istallazione temporanea in memoria delle vittime.
All’interno di tutti gli uffici del patronato in città, inoltre, si terranno iniziative di sensibilizzazione: gli operatori saranno a disposizione per informare le persone sui diritti e le tutele previsti in questo ambito.
Sarà presente anche il responsabile Inas Cisl Lombardia, Remo Guerrini.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi