Iniziativa a favore di Progetto Arca per augurare “buon Natale” alle persone senza dimora

Unità-di-Strada-Progetto-Ar

Un originale modo di trascorrere il sabato prima del Natale, contribuendo a fare anche del “bene”. Sabato 21 dicembre, alle ore 20.45, al Teatro Nazionale di Milano andrà in scena il celebre musical Singin’ in the Rain – Cantando sotto la pioggia, dedicato per questa speciale serata a Fondazione Progetto Arca, onlus che da 25 anni si occupa delle persone emarginate della città offrendo loro un aiuto concreto. Il ricavato dalla vendita dei biglietti andrà in particolare a sostenere i servizi di accoglienza e assistenza dedicati alle persone senza dimora e intensificati nei critici mesi invernali.
Considerato come uno dei primi esperimenti di cinema nel cinema, Singin’ in the Rain è l’apice della carriera di Gene Kelly, uno dei più grandi performer di musical della storia. Nella versione teatrale messa in scena al Nazionale – con 13 coreografie di cui 6 numeri di tip-tap e la pioggia in scena – la regista Chiara Noschese si cimenta con questa leggenda restituendo una storia che fa sognare.

Biglietti da 46 euro, acquistabili al link:
https://www.ticketone.it/event/singin-in-the-rain-il-musical-teatro-nazionale-chebanca-11931392/?affiliate=STM

Per info sullo spettacolo, il cast e il team creativo:
https://www.teatronazionale.it/tutti-gli-spettacoli/singin-in-the-rain

Per info su Progetto Arca:
www.progettoarca.org

Fondazione Progetto Arca onlus nasce 25 anni fa a Milano per portare un aiuto concreto a coloro che si trovano in stato di grave povertà ed emarginazione. Al centro delle sue attività ci sono persone senza dimora, famiglie indigenti, persone con problemi di dipendenza, rifugiati e richiedenti asilo. Con i suoi operatori e volontari, ascolta senza pregiudizio i bisogni di ogni persona in difficoltà, per accompagnarla in un percorso di recupero personale e di reinserimento sociale, abitativo e lavorativo. Nel 2018 Progetto Arca ha assistito più di 15.000 persone fragili nei suoi servizi, accolte nei centri di accoglienza aperti H24 o coinvolte nel progetto di housing sociale, che offre in particolare alle famiglie indigenti una soluzione abitativa temporanea con l’accompagnamento di un’equipe specializzata nel percorso di ripresa. Nell’ultimo anno il 34% delle persone accolte nel servizio di housing è stato dimesso poiché ha raggiunto l’autonomia. progettoarca.org

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi