In memoria della dottoressa Alice Calori, che ha guidato i servizi dell’Istituto La Casa, l’Associazione ha deciso di celebrare una messa e avviare una campagna di raccolta fondi per due progetti a favore di famiglie in difficoltà economica e sociale

Dott.AliceCalori1
Alice Calori

In occasione del trigesimo della scomparsa della dottoressa Calori, l’Associazione Istituto La Casa ha voluto dedicare un momento di preghiera e ringraziamento attraverso la celebrazione di una messa, aperta a tutti coloro che hanno conosciuto la dottoressa Calori, personalmente o professionalmente.
La messa sarà celebrata sabato 20 febbraio, alle ore 10.30 nella Parrocchia degli Angeli Custodi in via Colletta 21 a Milano In memoria della dottoressa Alice Calori, l’Associazione ha inoltre deciso di avviare una campagna di raccolta fondi per due progetti a favore di famiglie in difficoltà economica e sociale. Le iniziative riguardano due servizi dell’Istituto La Casa ai quali la dottoressa Calori si è dedicata con passione e impegno instancabili: il Servizio Adozioni, all’interno di un progetto di cooperazione internazionale di sostegno allo studio in Colombia, e il Servizio DSA, a Milano, a favore di bambini con Disturbo Specifico dell’Apprendimento, figli di famiglie che non potrebbero sostenere economicamente l’accesso ai percorsi diagnostici necessari.

Per maggiori informazioni sui due progetti www.istitutolacasa.it

L’ISTITUTO LA CASA: LA FAMIGLIA DELLE FAMIGLIE
L’Istituto La Casa è un’associazione non profit che promuove il valore della famiglia, accoglie il suo disagio e offre
servizi di supporto tramite il Consultorio familiare, l’Adozione internazionale, il movimento di incontri matrimoniali
l’Anello d’Oro, il servizio DSA, le attività culturali ed educative. Uguaglianza, comprensione, rispetto per l’infanzia, competenza e ispirazione cristiana sono i valori che guidano il
lavoro dell’equipe multidisciplinare di professionisti che operano per trovare soluzioni che favoriscano il benessere
della persona, della coppia e della famiglia. L’Istituto La Casa collabora inoltre con l’Associazione Hogar Onlus dei
genitori adottivi, per la realizzazione di progetti di cooperazione internazionale volti a prevenire condizioni di
abbandono minorile e a favorire la crescita dei bambini nelle loro famiglie o nel loro Paese.

La nostra storia
L’Istituto La Casa nasce a Milano nel settembre del 1943 sotto la guida di don Paolo Liggeri come luogo di
accoglienza e rifugio per chi, durante e dopo la II guerra mondiale, aveva perso la casa e il lavoro. Le prime attività
erano di tipo assistenziale e riguardavano la distribuzione di un pasto quotidiano, di indumenti e la ricerca di lavoro e
di casa per chi ne era rimasto privo. Ai servizi di prima necessità si aggiunse anche l’ospitalità offerta ai perseguitati
razziali e politici. A causa dell’attività di protezione dei perseguitati, don Paolo venne arrestato e deportato nei campi
di concentramento nazisti, ma i suoi amici e collaboratori non abbandonarono l’opera iniziata.
Di ritorno da quell’esperienza, don Paolo dedicò la sua attività alla famiglia, a promuoverne il valore e la costruzione
e ricostruzione dei legami familiari. Dal 1948, data di fondazione del primo consultorio familiare in Italia, ad oggi
l’Istituto La Casa ha dato vita a un insieme coordinato di servizi in risposta ai bisogni via via emergenti della persona,
della coppia e della famiglia. L’obiettivo permane quello di offrire a chiunque ne abbia necessità una “casa” simbolica
per promuovere il valore della famiglia e offrire servizi di supporto.
L’Istituto La Casa è stata riconosciuta nel 2003 come Associazione non profit. PROGETTI IN MEMORIA DI ALICE CALORI
Borsa di studio “Alice Calori” per Nicolàs
Obiettivo della raccolta fondi è sostenere Nicolàs, un giovane colombiano di 21 anni di Bogotà. Il ragazzo vive solo
con la madre, il padre li ha abbandonati. La mamma è l’unico sostentamento economico della famiglia, composta
anche da una sorella più piccola già madre di un figlio con gravi problemi di salute. Nicolàs è un ragazzo volenteroso
e generoso. Partecipa attivamente alla vita della comunità dei Pavoniani in cui è ben inserito e presso la quale anima
il coro dei ragazzi e insegna chitarra e batteria ai più piccoli. Il suo sogno è proseguire in modo professionale lo
studio della musica e quindi potersi iscrivere all’Università. Il progetto intende contribuire a sostenere il costo del
suo percorso di formazione al quale, diversamente, non potrebbe accedere.
“Alice Calori per il servizio DSA”
Obiettivo della raccolta fondi è sostenere l’attività di diagnosi e/o trattamento di casi DSA (Disturbo Specifico
dell’Apprendimento) per bambini e ragazzi che appartengono a famiglie in grave difficoltà economica. I disturbi
dell’infanzia e in particolare i disturbi nell’area dell’apprendimento sono sempre più diffusi. Le domande in relazione
a questo tipo di disturbo sono in aumento e i servizi territoriali di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza
del territorio (UONPIA) sono spesso sovraccarichi. I minori e le loro famiglie sono così quasi sempre costretti a tempi
di attesa lunghi (a discapito del benessere dei bambini e del loro inserimento e rendimento scolastico) o a ricorrere a
strutture private. Il progetto “Alice Calori per il servizio DSA” intende dare supporto alle famiglie in condizione di
fragilità economica, a famiglie immigrate, monoparentali o in grave situazione conflittuale che non potrebbero
sostenere il costo di un percorso diagnostico adeguato e tempestivo.

Per donare
c/c postale n. 13191200 intestato a Istituto La Casa
c/c bancario intestato a Istituto La Casa
IBAN IT17Y0306909606100000015537

CAUSALE da specificare:
– Borsa di studio “Alice Calori” per Nicolàs
– Progetto “Alice Calori” per il servizio DSA

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi