Un libro dedicato all'analisi di come il lavoro eserciti un influsso notevolissimo sulla vita delle singole persone, delle famiglie, delle comunità

15C-130---Il-lavoro

Giovedì 21 dicembre, alle 9.30, presso la Sala della Libreria Popolare a Milano, sarà presentato il libro “Il lavoro. Tra identità personale e società”.

Insieme agli autori Rossella Semplici (Psicologa clinica) e Quirino Quisi (Psichiatra, Psicoterapeuta) intervengono :
– don Walter Magnoni, Responsabile della Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi Di Milano
– Danilo Galvagni, Segretario Generale Cisl Milano Metropoli
– Danilo Mazzacane, Segretario Generale Cisl Medici Lombardia

Il libro:

Da sempre il lavoro esercita un influsso notevolissimo sulla vita delle singole persone, delle famiglie, delle comunità. Il suo ruolo è essenziale nel soddisfare il desiderio di sicurezza, psicologica ed economica, di affermazione umana e professionale, di partecipazione al bene comune. È questo il presupposto da cui parte il nuovo libro di Rossella Semplici e Quirino Quisi. Il testo mette in evidenza come il lavoro concorra a formare e rafforzare l’identità personale e sociale. Con la costatazione che, nei fatti, senso di responsabilità, integrazione delle diverse peculiarità, giusto riconoscimento dell’impegno profuso convivono troppo spesso con situazioni di competitività esasperata, stress, mobbing.

Il libro è strutturato in sette capitoli. Nei primi, oltre a un breve viaggio nella storia del rapporto essere umano-lavoro e alla definizione dell’implicazione nell’attività lavorativa dei bisogni psichici fondamentali dell’essere umano, gli autori evidenziano l’attenzione che la Chiesa ha riservato al mondo del lavoro nel corpus della dottrina sociale e i principi e le indicazioni contenuti nella nostra Costituzione, nei documenti della Comunità Europea e nell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO).

Dopo aver tratteggiato, nel quinto capitolo, le qualità umane e professionali del lavoratore 4.0, ossia del lavoratore del secondo millennio, e gli aspetti e le condizioni negative e positive del lavoro d’oggi, Semplici e Quisi si dedicano a evidenziare l’apporto del lavoro nello sviluppo integrale della persona, con particolare riferimento all’influenza esercitata sull’elaborazione dell’identità personale e sociale, e sullo sviluppo delle capacità relazionali (l’ultimo paragrafo del sesto capitolo riguarda anche lo stretto legame tra lavoro e salute).

Il libro si chiude con testimonianze concrete, da cui emergono le sfaccettature del lavoro: il lavoro come dono di sé, della propria professionalità e luogo di ricerca e attuazione del senso della vita.

Gli autori:

Rossella Semplici, laureata in psicologia, svolge l’attività di psicologa clinica come libera professionista. È autrice di numerosi articoli su tematiche psicologiche e mediche pubblicati su riviste e siti specialistici e divulgativi. Con Paoline ha pubblicato: La cura della salute (2008); Il volontariato (con Q. Quisi, 2010); Grazie Permesso Scusa (2014); Felice di essere cristiano. Un anno con papa Francesco (con Aa.vv., 2014).

Quirino Quisi è medico psichiatra, psicoterapeuta, esperto in psichiatria forense, psicogeriatria e psicosociopatologia dell’organizzazione. Ha pubblicato oltre un centinaio di lavori scientifici in campo psichiatrico e psicosociale. È stato promotore per un quinquennio di un Progetto di Salute Mentale nel Nordest del Brasile. Per Paoline ha pubblicato Il volontariato (con R. Semplici, 2010).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi