Presentazione della nuova guida storico-artistica alle settanta chiese della Valsassina, con la presentazione del cardinale Angelo Scola

madonna valsassina

Dopo cinque anni di sopralluoghi e ricerche, il 5 dicembre verrà finalmente presentata la guida storico-artistica alle settanta chiese della Valsassina, un insieme variegato di templi medievali, ricche parrocchie, suggestivi santuari e chiesette alpine. La presentazione del card. Angelo Scola che apre il volume conferisce ancora maggiore importanza ai testi di Federico Oriani e Marco Sampietro e alle piante disegnate da Marco Cortinovis. “Un lavoro ampio da tutti i punti di vista: geografico, cronologico e soprattutto metodologico” nota Federico Oriani, a cui fa eco Marco Sampietro “Un’occasione per scoprire o riscoprire i tesori della fede delle nostre chiese, scrigni di bellezza e di opere d’arte”.
Un volume che coniuga la sintesi e la maneggevolezza proprie di una guida ad un’approfondita ricerca archivistica nei singoli paesi, a Lecco, a Como e a Milano e attenti sopralluoghi che hanno consentito di portare alla luce un numero elevatissimo di opere artistiche inedite e di meglio comprendere quelle già note mediante un processo critico di attribuzione, datazione e in diversi casi anche di comprensione iconografica. Alla descrizione artistica si accompagnano i rilievi architettonici di tutti gli edifici appositamente realizzati per la pubblicazione dall’arch. Marco Cortinovis che ha dichiarato: “È stata una grande sfida visitare e disegnare tutte le settanta chiese: l’unica mappatura precedente di tutta la valle era stata fatta nel Cinquecento da San Carlo, poi nulla fino ad ora”.
I testi e i corredi, in particolare il glossario storico-artistico, sono stati realizzati per consentire la fruizione ad un pubblico variegato: il turista, che ha finalmente a disposizione una guida specifica alle chiese del territorio, il residente, che ha l’occasione per migliorare la conoscenza del proprio territorio, lo specialista, che negli indici dei nomi e dei soggetti iconografici trova un valido strumento per ricerche sugli artisti posti in luce e sugli aspetti devozionali, lo studente, che grazie alla puntuale citazione delle fonti ha un’indicazione per condurre ricerche in autonomia, e non ultimo il sacerdote, che trova ad un tempo un mezzo per arricchire la catechesi e uno stimolo per la conservazione del patrimonio artistico. Un libro che non è un punto di arrivo, ma uno strumento di conoscenza, studio e tutela: una pietra miliare negli studi sulla Valsassina.
L’articolato lavoro è stato reso possibile dalla Banca della Valsassina che con lungimiranza ha voluto promuovere la realizzazione e la stampa dell’opera che verrà distribuita ai propri soci e clienti in occasione del prossimo S. Natale. Angelo Scandella, il consigliere della Banca che ha seguito da vicino i lavori, sottolinea: “Per la Banca della Valsassina è un vanto garantire la diffusione capillare di questo libro in 7.000 copie distribuite alle famiglie e imprese clienti della Valsassina e non e a tutte le biblioteche del territorio: un’impresa culturale senza precedenti in valle”.
In allegato la copertina, le presentazioni scritte dal card. Angelo Scola, dal decano don Mauro Malighetti, dal presidente della Banca della Valsassina Abramo Gianola, l’indice e l’introduzione.

L’appuntamento, lo ricordiamo, è per venerdì 5 dicembre 2014 ore 20.30 Sala conferenze Banca della Valsassina via XXV Aprile, 16/18 – 23814 Cremeno (LC)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi