“Popoli” promuove un dibattito sugli scenari per una ricomposizione possibile in occasione della presentazione del nuovo volume di Lorenzo Trombetta

Una serata per rompere il silenzio mediatico e il muro di indifferenza dell’opinione pubblica sulla Siria, un’occasione per conoscere, riflettere, partecipare. È quanto propone Popoli – in collaborazione con Acli milanesi, Cgil Lombardia, Camera del Lavoro Metropolitana di Milano, Cisl Lombardia e Coordinamento Pace in comune – per giovedì 30 maggio a Milano, alle 20.45, nella sede di piazza San Fedele 4 (Sala Matteo Ricci).

L’occasione è la presentazione del nuovo volume di Lorenzo Trombetta, corrispondente Ansa da Beirut e grande conoscitore dello scacchiere mediorientale: Siria. Dagli ottomani agli Asad. E oltre (Mondadori Università 2013). Con l’autore interverranno: Paolo Dall’Oglio, gesuita, per oltre trent’anni animatore del dialogo islamo-cristiano in Siria, espulso dal regime nel 2012, oggi impegnato nel promuovere una via di uscita per quanto possibile non violenta e rispettosa delle minoranze; Camille Eid, giornalista, collaboratore abituale di Avvenire, autore di numerosi libri, alcuni focalizzati sul rischio di deriva fondamentalista nell’islam; Riccardo Cristiano, giornalista Rai, già inviato in Medio Oriente. A introdurre la serata Stefano Femminis, direttore di Popoli.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi