Tavola rotonda al Centro Culturale di Milano a 30 anni dalla Familiaris Consortio e in vista di Family 2012

Per il ciclo di incontri "Riscoprire le fonti", mercoledì 23 novembre, alle 18, presso il Centro Congressi Palazzo delle Stelline (corso Magenta 61, Milano), il Centro Culturale di Milano, in collaborazione con Sindacato delle Famiglie e con il Patrocinio della Fondazione per il VII Incontro Mondiale delle Famigli, organizza l’incontro sul tema "Famiglia, inizio e opera per la società".
Introduce Camillo Fornasieri, direttore del Centro Culturale di Milano. Intervengono: Gian Carlo Blangiardo, Direttore del Dipartimento di Statistica nell’Università degli Studi di Milano-Bicocca; Massimo Cacciari, ordinario di Estetica nell’Università Vita-Salute San Raffaele; Eugenia Scabini, preside della Facoltà di Psicologia nell’Università del Sacro Cuore di Milano. Coordina Paola Soave, Sindacato delle Famiglie.
L’incontro intende essere un contributo di riflessione e attualità sul senso e sul ruolo della famiglia nella società contemporanea, in vista del VII Incontro Mondiale delle Famiglie con Papa Benedetto XVI, a Milano dal 29 maggio al 3 giugno 2012, e a 30 anni dalla Familiaris Consortio del Beato Giovanni Paolo II
Il 22 novembre 1981, infatti, Giovanni Paolo II rendeva pubblica la sua profetica e decisiva enciclica sulla famiglia, di cui appaiono proprio oggi, in modo ancora più evidente, i segni della sua attualità e del suo richiamo, facendone di nuovo un punto di riferimento.
La globalizzazione, le nuove problematiche e le sfide multiculturali, la riflessione sociale e filosofica sui fondamenti delle società, i nuovi orizzonti di dialogo per una nuova laicità, sempre hanno incrociato l’esistenza e la concezione della famiglia, il suo statuto. Inizio e opera per la società, come il titolo vuole sottolineare, significa indicare la famiglia come "società in fieri", prima cellula della società, con la sua inevitabile centralità, vuol dire mostrare la sua forza e la sua stessa fragilità. Questa centralità da riscoprire e da riconquistare di nuovo rende evidente il problema umano del nostro tempo alla sua radice: nel suo primo sviluppo con la questione educativa, con l’esperienza stessa della diversità e della relazione umana, dell’autorità e dell’utilità di sé, dell’amore e della reciprocità.
I relatori daranno il loro contributo sul senso antico e moderno della famiglia, la natura e il compito dei legami famigliari, le cause e lo sviluppo del cambiamento demografico, la fragilità delle politiche sociali. Se tutto, anche per la società nel suo articolarsi esteso, si forma e inizia con la famiglia, tutto può perdersi senza la responsabilità verso la famiglia della cultura e della politica.
Ingresso libero.

Info e prenotazioni:
tel. 02.86455162 – www.cmc.milano.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi