Organizzato dagli Amici della Casa della Carità sul “prendersi cura” delle persone fragili a tavola

Gli anziani sono una delle fasce della popolazione più fragili, sono spesso affidati alle cure di altre persone e sono sempre più esposti ai rischi della crisi economica. In un contesto di risorse limitate, di scarsa informazione e di solitudine quotidiana, una sana alimentazione è un tassello fondamentale nel mosaico del benessere psico-fisico di questi cittadini e delle loro famiglie.

Per questo la fondazione Casa della Carità e l’associazione Amici della Casa della Carità, in collaborazione con Auser Lombardia, organizzano una giornata dedicata a questo tema, un momento formativo pensato per gli stessi anziani, per i loro famigliari, per gli assistenti famigliari e per tutti i volontari e gli operatori che operano in questo ambito. Obiettivo dell’iniziativa, che si terrà mercoledì 19 giugno alle 14.30 nell’auditorium della Fondazione (via F. Brambilla 10, Milano) è divulgare un’adeguata conoscenza del rapporto tra alimentazione e salute, fornendo al tempo stesso indicazioni pratiche utili alla vita di tutti i giorni.

L’incontro sarà preceduto dalla firma di un protocollo di collaborazione tra l’associazione Amici della Casa della Carità e Auser Lombardia. Maria Grazia Guida e Lella Brambilla sigleranno un’intesa biennale per realizzare diverse iniziative, tra cui il progetto “Invecchiare bene” dedicato proprio all’alimentazione. All’iniziativa ha aderito anche Anteas Milano, l’associazione di volontariato promossa dal sindacato dei pensionati F.N.P.- CISL, che sarà rappresentata all’incontro dal presidente Michele Smeraldi.

Dopo i saluti del presidente don Virginio Colmegna, l’intervento centrale del pomeriggio sarà tenuto da Alfredo Vanotti, medico dietologo dell’Università degli Studi di Milano e della LUdeS di Lugano, e da Palmiro Boni, già direttore generale dell’Asl di Monza. A concludere l’incontro, uno spazio di dibattito aperto a tutti i presenti e moderato dai responsabili del gruppo Anziani della Casa della carità.  A tutti i partecipanti sarà, infine, distribuito il manuale informativo Prendersi cura delle persone fragili a tavola, per valutare i fabbisogni giornalieri degli individui e le caratteristiche dei principali alimenti. La pubblicazione, curata dal professor Vanotti e dalla collega Alessandra Freda, è stata realizzata dagli Amici della Casa della Carità grazie al contributo di Camst.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi