Si tratta di “2011. L’anno che ha sconvolto il Medio Oriente” di Manuela Borraccino. Incontro presso la sede delle Acli

Esce il libro che racconta la “Primavera araba” dal punto di vista delle minoranze cristiane del Medio Oriente. Il 16 maggio viene presentato a Milano in un incontro con l’autrice Manuela Borraccino e la testimonianza diretta di padre Samir Khalil Samir, gesuita e islamologo, in collaborazione con le Acli Provinciali di Milano, Monza e Brianza.

Il 2011 passerà alla storia come l’anno che ha sconvolto gli assetti di gran parte del Medio Oriente. Il libro 2011. L’anno che ha sconvolto il Medio Oriente (di Manuela Borraccino, Edizioni Terra Santa 2012, 246 pagg, 18,50 euro) ripercorre la “Primavera araba” secondo due precise prospettive.

La prima è geografica: Tunisia, Egitto, Siria e Palestina sono le realtà analizzate più da vicino. La seconda prospettiva è quella delle comunità cristiane che vivono in una condizione di stretta minoranza in contesto islamico. Accanto al racconto degli eventi e a utili schede di inquadramento storico-geografico, il libro raccoglie interviste e testimonianze dei protagonisti e da voce finalmente ai cristiani mediorientali, raccontando trepidazioni e speranze di una comunità alle prese con una difficile transizione e con la crescita dell’islam politico.

Tra le personalità intervistate, monsignor Maroun Lahham, vicario del Patriarca latino di Gerusalemme per la Giordania (vescovo di Tunisi fino a gennaio 2012), il cardinale Antonios Naguib, patriarca di Alessandria dei copti cattolici, monsignor Youssif Younan, Patriarca di Antiochia dei siri, e monsignor Michel Sabbah, patriarca emerito di Gerusalemme dei latini.

L’incontro avrà luogo alle 18 presso la sede delle Acli Provinciali (Auditorium L. Clerici, via della Signora 3, Milano). Dopo il saluto iniziale di Paolo Petracca, presidente provinciale Acli Milano, Monza e Brianza, interverranno l’autrice Manuela Borraccino (giornalista che ha seguito il Vaticano e il Medio Oriente per l’Ansa, l’Adnkronos e per il service televisivo internazionale ROMEreports), padre Samir Khalil Samir sj (islamologo di fama mondiale, è fondatore e direttore del Centre de documentation et de recherches arabes chrétiennes di Beirut, docente al Pontificio Istituto Orientale di Roma e al Centre Sèvres di Parigi, autore di più di 40 libri e di centinaia di articoli sull’Islam, sulle relazioni islamo-cristiane e sull’integrazione dei musulmani in Europa) e il professor Paolo Branca (docente di Islamistica e Storia dei Paesi islamici presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi