Fr MichaelDavide Semeraro, monaco benedettino, presenta la figura della Hillesum

Monastero Dumenza

La comunità monastica Ss. Trinità di Dumenza propone altri due appuntamenti, nell’ambito del ciclo di incontri dedicati al confronto e al dialogo con alcune figure femminili. L’iniziativa, che ha assunto come titolo un’espressione di Madeleine Delbrêl – «Insegnaci ad indossare ogni giorno la nostra condizione umana» – dopo tre pomeriggi dedicati, in maggio/giugno, alla stessa Delbrêl, a santa Chiara di Assisi e a santa Teresa Benedetta della Croce, si focalizza ora su Etty Hillesum, a cento anni dalla nascita, e Mat’ Maria (Elisabetta Jurievna Kuz’mina-Karavaeva), straordinaria figura di monaca russa, in monastero e nel mondo, morta anche lei, come Edith Stein e Etty Hillesum, in un campo di concentramento tedesco nel 1945.
Sabato 27 settembre sarà fr MichaelDavide Semeraro, monaco benedettino, a presentare la figura della Hillesum, alla quale ha dedicato due libri: “Etty Hillesum: Dio matura” (Edizioni La Meridiana 2005) e il più recente “Etty Hillesum: umanità radicata in Dio” (Paoline 2013). Su Mat’ Maria interverrà invece fr Adalberto Piovano, monaco della comunità di Dumenza, che ha dedicato alla santa russa alcune pagine del suo volume “Monachesimo nel mondo. Testimonianze di santità laica nella tradizione spirituale russa” (Paoline 2010).
Gli incontri si svolgeranno presso il monastero benedettino di Dumenza, in località Pragaletto, con inizio alle 15.30, per concludersi alle 17.30. Chi lo desidera può fermarsi per la preghiera di vespro con la comunità monastica, alle ore 18.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi