Il tema scelto per quest'edizione è quello dell’Alimentazione
e del suo rapporto con la Fede

festival della fede

Il “Festival della Fede”, l’evento organizzato dal Gruppo Culturale “La Piazza” della Comunità Pastorale S. Croce di Garbagnate Milanese, giunge quest’anno alla sua terza edizione sulla scorta del grande successo ottenuto nelle sue due precedenti edizioni, riuscendo a coinvolgere non solo l’intera cittadinanza ma anche il territorio circostante; e si svolgerà dalla giornata di giovedì 26 febbraio a quella di domenica 1 marzo 2015.
Il Festival si propone anche quest’anno di analizzare il rapporto tra Fede e altre tematiche non di carattere prettamente religioso, per testimoniare come proprio la Fede possa, e debba, uscire dalle mura delle chiese e fornire alternativi strumenti di lettura della realtà che ci circonda. Il tema principale scelto per questa edizione è, in linea con la tematica dell’Expo 2015, quello dell’Alimentazione e del suo rapporto con la Fede declinato nelle sue diverse problematiche.
Si avvicenderanno, a tal proposito, una serie di dibattiti, conferenze e “tavole rotonde” tenuti da massimi esperti del settore, che sonderanno problemi legati alla nutrizione sia da un punto di vista scientifico e tecnologico, sia da uno sociale ed umanitario. Si potrà assistere, infatti, al racconto, tenuto dalla Dr.ssa P. Sidoti riguardo l’origine del cibo di cui ci nutriamo ogni giorno, alla conferenza della Dr.ssa F. Sparvoli dal titolo “Nutrire il pianeta: cibo per tutti. Quali scelte per il fututro” ed alla testimonianza di M.V. Rava, presidente della Fondazione F. Rava – NPH Italia Onlus sulla questione della malnutrizione nel mondo. Vi saranno, tuttavia, altri altrettanto interessanti incontri che illustreranno come la Fede non sia estranea ma, al contrario, possa arricchire anche altri ambiti, quali il dibattito sulle nuove tecnologie, l’economia (con il Dr Giuseppe Guzzetti, presidente della Fondazione Cariplo), l’ecologia e l’assistenza al prossimo con un dibattito guidato dal  Lambruschi di Avvenire.
Come sempre durante i quattro giorni del Festival si terrà un’ampia varietà di eventi in modo che ciascuno possa partecipare a quelli più in linea con i propri gusti. Oltre alle già citate conferenze ci sarà la possibilità di vedere come anche l’arte, nelle sue diverse forme dalla musica alla scultura, dalla fotografia all’architettura, possa relazionarsi con la Fede e farsi portavoce di questa, assistendo alle tre mostre ed allo spettacolo teatrale “Il padre e i due figli” della Compagnia Rose Accademy, per la regia di C. Koll; che si svolgeranno durante le quattro giornate del Festival.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi