Giornata di approfondimento sul canto liturgico ambrosiano nella Canonica di Brezzo di Bedero (va). Nel pomeriggio, una sessione di studio del canto ambrosiano per i coristi, incentrato sui brani della Messa che concluderà la giornata

canonica di bedero

L’antico canto liturgico della chiesa cattolica – il canto gregoriano e, per l’Arcidiocesi di Milano, quello ambrosiano – stanno riscuotendo negli ultimi tempi un rinnovato interesse, come dimostra ad esempio la produzione di cd musicali, con la registrazione di parti del vasto repertorio prodottosi nei secoli, ad opera di gruppi vocali che coltivano tale repertorio e, in diversi casi, di comunità monastiche.
Nel territorio dell’arcidiocesi di Milano,  vi sono alcuno gruppi vocali che si dedicano alla riscoperta e alla valorizzazione dell’antico canto ambrosiano, ormai in uso abituale solamente nella comunità delle Romite Ambrosiane al sacro Monte Sopra Varese. 
Questi cori sono – con il coordinamento dell’Avv. Ferruccio Ferrari, fondatore dell’Associazione Cantori Ambrosiani –  soliti tenere un incontro almeno una volta l’anno per scambiarsi esperienze, informazioni e per approfondire il proprio livello di apprendimento e lo stile esecutivo di una repertorio ormai di nicchia,  ma di cui si avverte l’esigenza che sia tenuto vivo perché esso rappresenta un vasto e impareggiabile scrigno di storia, di cultura e di arte.
Quest’anno, l’incontro tra i cori ambrosiani avrà luogo nella giornata del prossimo 3 ottobre presso la Canonica di Brezzo di Bedero, in provincia di Varese.
Una scelta fatta non per caso, ma determinata dal fatto che a tale Canonica appartiene uno degli antifonari liturgici ambrosiani più antichi tra quelli che sono giunti fino ai nostri giorni. Si tratta del cosiddetto “Codice B”, risalente al XII secolo e contenente la liturgia cantata per la parte estiva dell’anno liturgico. Un antifonario riprodotto tal quale a stampa, nel 2013, per iniziativa del Decano di Luino Mons. Piergiorgio Solbiati, cui ha fatto seguito la pubblicazione di un volume contenente una serie di approfondimenti e di studi sullo stesso antifonario  realizzata dal gruppo vocale Antiqua Laus di Gallarate, uno dei cori che, come detto, sono specializzati nel repertorio ambrosiano oltre che gregoriano.
Nel corso dell’incontro del 3 ottobre, che inizierà alle ore 9.45, verrà illustrato tale antifonario, ma anche la storia, l’architettura e l’apparato iconografico dell’antica chiesa canonicale di Brezzo di Bedero.
Seguirà, dopo la pausa pranzo,una sessione di studio del canto ambrosiano per i coristi appartenenti ai vari gruppi vocali presenti all’incontro, incentrato sui brani della Messa che concluderà la giornata e che sarà celebrata alle ore 17.00 nella chiesa di San Sebastiano a Bregazzana (Varese).

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi