Con Ron Powers, Peppe Dell’Acqua, Danilo De Biasio, Don Virginio Colmegna e Massimo Cirri. Modera Dario Bolis. A cura di LEDHA

Untitled-2

In occasione di Bookcity 2019, la Casa della carità ospita un incontro, a cura di LEDHA, intorno al libro del Premio Pulitzer Ron Powers “Chissenefrega dei matti”, edito da Erickson
Partecipano Massimo Cirri , don Virginio Colmegna , Danilo De Biasio , Peppe Dell’Acqua  e Ron Powers. Modera Dario Bolis.
L’appuntamento è per giovedì 14 novembre alle  20.30 presso la Fondazione Casa della carità “Angelo Abriani” – Auditorium “Teresa Pomodoro” (via Francesco Brambilla 10) a Milano.
Tra gli argomenti trattati: la storia della disabilità, fede cristiana e disabilità, vita quotidiana e vita familiare delle persone con disabilità e dei propri genitori, la discriminazione delle donne con disabilità, la rappresentazione della salute mentale.
Agostino Squeglia presenta l’incontro e leggerà alcuni brani del volume.

Il libro
Partendo dalla propria esperienza personale – di padre di due figli affetti da disabilità psichica e schizofrenia – l’autore tratteggia un ampio e dettagliato panorama della malattia mentale. Tutto il volume è costruito sull’alternarsi di capitoli dedicati alla storia personale e familiare dell’autore e capitoli in cui vengono esposte tematiche più teoriche relative alla malattia mentale, con particolare attenzione alla schizofrenia. Un saggio approfondito ma di facile lettura, che spazia dalla storia della scienza (nascita della psichiatria e della psicoanalisi, evoluzionismo ed eugenetica, neuroscienze, farmacologia) alla storia socio-culturale del XX secolo (Terzo Reich, controcultura, antipsichiatria), arricchendo la trattazione di interessanti riferimenti al mondo dell’arte e della letteratura.

Per maggiori informazioni:
biblioteca.confine@casadellacarita.org

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi