A Cesano Maderno nuovo appuntamento per approfondire e riflettere sulle dimensioni di un fenomeno che ha trovato terreno fertile e messo radici anche in Brianza. Relatore del serata sarà Roberto Bellasio, dell'Agenzia nazionale beni sequestrati e confiscati

carabinieri

La Legalità è una responsabilità di tutti. Nessuno escluso. Ed è per questo che da quasi un decennio una forte sinergia tra diverse realtà associative di Cesano Maderno propone alla cittadinanza, anno dopo anno, appuntamenti per approfondire e riflettere sulle dimensioni di un fenomeno che ha trovato terreno fertile e messo radici, ben salde, anche in Brianza. Per non dimenticare che conoscere il fenomeno significa anche agire nella quotidianità per contrastare, e mai tollerare, qualsiasi forma di illegalità.

La novità del 2019 è che questa sinergia si è ulteriormente allargata, con il sostegno di un ampio ventaglio di associazioni, che hanno scelto di condividere la proposta di un incontro sul tema “Beni sequestrati e confiscati alle mafie in Brianza”, venerdì 9 maggio, alle 21:00, in sala Aurora di Palazzo Borromeo.
A promuovere l’appuntamento (a ingresso libero) sarà Noi per Cesano, con Acli, Associazione Nazionale Carabinieri, Auser, Centro Culturale Don Bosco, Coltiviamo Cesano, Consenso, Il sorriso dell’anima, Libera, Lipu, Musicando la vita e l’associazione Sacra Famiglia.

Relatore del serata sarà Roberto Bellasio, dell’Agenzia nazionale beni sequestrati e confiscati. Ad introdurre l’appuntamento saranno invece Salvatore Colombo, di Noi per Cesano e Valerio D’Ippolito di Libera Monza e Brianza, due delle realtà promotrici che da anni sono impegnate sul territorio.
A fine serata, nel cortile di Palazzo Arese Borromeo, a cura di Consenso, sarà proposto anche un piccolo rinfresco esclusivamente con prodotti di Libera.

In allegato la locandina dell’evento.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi