Presso il centro Volontariato Caritas Salesiania Sesto San Giovanni verranno consegnati i farmaci raccolti dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus e destinati alle persone in stato disagio sociale ed economico

bancofarmaceutico monza

Sabato 23 maggio, alle 10, presso il centro Volontariato Caritas Salesiani in Viale Matteotti, 415 a Sesto San Giovanni verranno consegnati i farmaci raccolti dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus e destinati alle persone in stato disagio sociale ed economico.
Intervengono Lucrezia Martino, delegata per il Banco Farmaceutico in Brianza e per Volontariato Caritas Salesiani, Laura Amadini, presidente Volontariato Caritas Salesiani, Carlo Colombo, responsabile Ambulatorio Medico del Volontariato Caritas Salesiani, Roberto Balestri, responsabile farmacia del Volontariato Caritas Salesiani.
L’iniziativa si è resa possibile grazie la progetto pilota nazionale “Recupero farmaci validi non scaduti” lanciato dal Banco Farmaceutico grazie al quale è possibile portare, in 6 farmacie di Monza e provincia (Farmacia Valtorta di Giussano, Farmacia Varisco di Carate, Farmacia Segreti di Verano, Farmacia Bizzozero di Seregno, Farmacia Centrale di Seveso, Farmacia Di Paina di Giussano) i farmaci che altrimenti rimarrebbero inutilizzati nelle case dei cittadini. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito: www.bancofarmaceutico.org
I medicinali recuperabili devono avere almeno 8 mesi di validità ed essere conservati correttamente nella rispettiva confezione originale integra, con l’esclusione dei farmaci appartenenti alla catena del freddo, di quelli ospedalieri (fascia H) e di quelli appartenenti alla categoria delle sostanze psicotrope e stupefacenti.
Il progetto è partito per la prima volta a Roma (40.061 confezioni, per un valore di 537,796 euro, dal 10 aprile 2013 ad oggi) ed è proprio grazie al lavoro instancabile del Banco Farmaceutico che si è esteso a molte altre città (Torino e provincia, Varese, Rimini e Mantova), per un totale di 109.055 farmaci ed un ammontare complessivo di 1.402.690 euro.
«Quella del recupero dei farmaci validi non scaduti – spiega Lucrezia Martino, delegata per il Banco Farmaceutico in Brianza e per Volontariato Caritas Salesiani – è un progetto che definisco di civiltà che permette non solo di aiutare tante persone in difficoltà, ma sostiene le amministrazioni per spendere di meno per lo smaltimento dei rifiuti speciali come i farmaci».
«Sabato consegneremo – aggiunge Martino – i medicinali che stiamo raccogliendo nelle sei farmacie del territorio che hanno aderito dal 1 maggio a questa importante iniziativa».

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi