Ciclo curato da Luciano Mazzoni Benoni sulla sua visione spirituale: uno sguardo spalancato sul terzo millennio

Pierre Teilhard de Chardin (1881-1955), gesuita scienziato francese, è una figura emblematica e per certi versi tuttora enigmatica: ancora da scoprire specie nel suo versante spirituale, è stato (ed è) oggetto di discussioni accese, ma riservate quasi esclusivamente alle élite della Chiesa e del mondo accademico. Da diversi anni, invece, lo studioso Luciano Mazzoni Benoni anni cerca, attraverso pubblicazioni e incontri, di far conoscere de Chardin, il suo pensiero e la sua spiritualità a un pubblico più vasto, convinto che il gesuita rappresenti uno dei grandi profeti del XX secolo, “ponte” tra cultura scientifica e pensiero cristiano.

È questa la finalità dei tre incontri organizzati dalla Libreria Paoline (via Francesco Albani 21, Milano) e curati proprio da Luciano Mazzoni Benoni. Ecco il programma degli incontri (ore 18):

Lunedì 30 settembre: Oltre i dualismi: per una ricongiunzione di spirito e materia

Lunedì 21 ottobre: Come annunciare Cristo nell’era postmoderna: il Cristo cosmico

Lunedì 11 novembre: Dalla Cosmogenesi alla Cristogenesi: per una conversione ecologica delle religioni

Luciano Mazzoni Benoni, laureato in Scienze Politiche e consulente in etica d’impresa, è studioso di antropologia e teologia delle religioni. Giornalista pubblicista e autore di svariate pubblicazioni, segue da decenni l’opera di Teilhard de Chardin. È vicepresidente dell’Associazione italiana Teilhard de Chardin e coordinatore del Forum interreligioso di Parma.

Info: tel. 02.43851240 – libreria.mi@paoline.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi