Un recital musicale che racconta in modo agile e piacevole, ma tutt’altro che superficiale, la storia del processo di unificazione politica del continente europeo a partire dalla Seconda Guerra Mondiale. Gli spettatori vengono coinvolti in una storia di cui fanno parte in prima persona e dal cui esito dipende gran parte del nostro futuro

Europa

Il Teatro degli Arcimboldi ospiterà una Giornata di Consapevolezza Europea che include la messa in scena dello spettacolo musicale dal vivo “Europa: che Passione! Storia di un amore tormentato” – che racconta in musica la storia dell’integrazione europea – e un dibattito a seguire che darà la possibilità ai partecipanti di approfondire anche le maggiori questioni aperte del nostro presente, la cui soluzione passa, inevitabilmente, per il processo di integrazione europea.

Questa Giornata di Consapevolezza Europea rappresenta il momento conclusivo del progetto Jean Monnet “EUman” del Centro Studi, formazione, comunicazione e progettazione sull’Unione Europea e la global governance (www.cesue.eu), spin-off della Scuola Sant’Anna di Pisa. All’iniziativa, che gode del sostegno del Comune di Milano e de I Pomeriggi Musicali, parteciperanno oltre 1200 studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori.

Le Giornate di Consapevolezza Europea sono un innovativo format che il CesUE realizza in tutta Europa per cambiare il paradigma della comunicazione europea a sostegno di una cittadinanza attiva europea. “Europa: che Passione! Storia di un amore tormentato” è un recital musicale che esiste ormai in sei lingue ed è già stato rappresentato in 7 paesi UE per portare ai cittadini europei, di qualsiasi età, una nuova consapevolezza della storia da cui vengono le istituzioni europee e della prospettiva entro cui se ne discute ora il futuro.
Per maggiori informazioni sullo spettacolo: http://www.cesue.eu/europe-what-a-passion.html

Si tratta di un unicum a livello europeo, considerata una best practice dalle istituzioni europee. Spero possa essere uno spunto interessante per i giornalisti e le tv lombarde e ti sarei grato se riuscirai a far girare l’informazione tra i giornalisti che conosci in Lombardia.

Per maggiori informazioni clicca qui >>

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi