Lacrime di coccodrillo e impegno civile in trent’anni di storia italiana. Pietro Cuomo dal palco dell'Ariberto offrirà al pubblico una lezione spettacolo di storia dal titolo "Quei bravi ragazzi"

falcone borsellino

Nell’ambito del ciclo Storia e Narrazione il prossimo 25 maggio alle 20.45 il Nuovo Teatro Ariberto accoglierà sul proprio palco Pietro Cuomo che offrirà al pubblico una lezione spettacolo di storia dal titolo Quei bravi ragazzi.
Tra i vizi di costume nazionale, spicca la singolare capacità che l’Italia sembra avere di voltare le spalle ai suoi eroi, rispondendo con l’indifferenza – nel migliore dei casi – all’impegno civile. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino sono i nomi più eccellenti della lunga lista di quanti ne sono stati colpiti. Pietro Cuomo intreccia le loro storie con la Storia recente del nostro Paese, fino a comporre un mosaico eroico e desolante di vuoti di memoria, ingratitudine retrospettiva e qualunquismo. Su tutto, però. da questo racconto si stacca e prevale un omaggio a tutti quelli che “se la sono andata a cercare”.

Storia e Narrazione è un progetto ideato e promosso da Chiara Continisio e Paolo Colombo, docenti di Storia presso l’Università Cattolica di Milano che hanno deciso qualche anno fa di inserirsi nel solco dello storytelling tracciato dagli studiosi anglosassoni. Il loro non è un semplice contributo accademico, ma un vero e proprio laboratorio di creazione di storie attraverso la narrazione, esperimenti che si conclude ogni volta con la partecipazione del pubblico chiamato ad assistere a una storia coinvolgente e affascinante (www.storiaenarrazione.it)

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi