È in programma sabato 4 luglio il taglio del nastro della nuova e moderna struttura. Ecco i servizi che garantirà al territorio

Don Gnocchi

Il nuovo Centro ambulatoriale della Fondazione Don Gnocchi a Vimercate (Monza e Brianza), situato in via per Rossino, è operativo dagli inizi del 2015 e verrà inaugurato nel corso di una cerimonia in programma per la mattinata di sabato 4 luglio, alle 10.30. E prevista la partecipazione, tra gli altri, del sindaco di Vimercate, Paolo Brambilla, del direttore generale dell’Asl di Monza e Brianza, Matteo Stocco, del presidente della Fondazione Don Gnocchi, monsignor Angelo Bazzari e del responsabile della Comunità Pastorale “Beata Vergine del Rosario” di Vimercate, don Mirco Giuseppe Bellora.

I servizi e gli ambulatori “Don Gnocchi” che da decenni operano nella cittadina a nord di Milano, in via Ponti, si sono trasferiti recentemente nella nuovissima struttura, con un’operazione logistico-organizzativa che andrà pienamente a regime nei prossimi mesi. L’edificio di via per Rossino è stato concesso in comodato d’uso per 35 anni dal Comune di Vimercate alla Fondazione Don Gnocchi con l’intento di potenziare i servizi sociosanitari presenti in città e rivolti anche al vasto territorio circostante.

«Da anni la Fondazione Don Gnocchi è un punto di riferimento per ​tante​ famiglie di Vimercate e dei Comuni limitrofi​, garantendo servizi di qualità elevata con professionalità e passione – dice il sindaco Paolo Brambilla -. Forti di una lunga e positiva collaborazione, ​la mia Amministrazione e io siamo felici che, trovandosi nella necessità di allestire una nuova sede, la Fondazione abbia scelto di ​rinnovare il suo impegno a Vimercate. La nostra Amministrazione ha fra i suoi principi quello di  perseguire ogni possibile collaborazione ​con gli enti che operano in favore delle persone più svantaggiate​ e mi piace pensare che il positivo rapporto che la nostra Giunta ha sempre avuto con la Fondazione Don Gnocchi abbia avuto un ruolo nella scelta di rimanere nella nostra città».

«L’inaugurazione di una nuova sede ambulatoriale a Vimercate – sottolinea il presidente della Fondazione Don Gnocchi, monsignor Angelo Bazzari – rappresenta per noi un passo importante, per continuare a presidiare il territorio e garantire servizi efficaci e di qualità, in risposta alle esigenze di una qualificata riabilitazione per la popolazione della città, dei comuni limitrofi e anche oltre. Il ruolo della riabilitazione ambulatoriale e domiciliare è sempre stato strategico nelle scelte della Fondazione Don Gnocchi. Una politica di apertura al territorio geografico e umano, avviata in Lombardia già alla metà degli anni Settanta, che ha portato ad una graduale e costante crescita dei presìdi ambulatoriali, da un punto di vista sia qualitativo che quantitativo».

«La Fondazione Don Gnocchi porta con sé, nel suo operare quotidiano, valori imprescindibili quali la solidarietà, l’eccellenza nel campo tecnico e organizzativo, professionalità e managerialità che rendono più efficaci le prestazioni e che ne garantiscono la sostenibilità economica – aggiunge il direttore generale dell’Asl di Monza e Brianza, Matteo Stocco -. È un valore per i cittadini del nostro territorio e non solo, contare su realtà così prestigiosa».

I nuovi spazi – progettati dalla Fondazione Don Gnocchi, che ha anche cofinanziato l’operazione in base a una convenzione approvata a suo tempo dal Consiglio comunale  – occupano una superficie  di circa 500 metri quadrati e sono attrezzati secondo i più moderni criteri finalizzati a garantire e potenziare i servizi in regime di accreditamento con il Servizio sanitario Regionale, ampliando di molto l’offerta già presente nella vecchia sede di via Ponti: il nuovo edificio, ospita infatti ambulatori vari, sale d’attesa, studi medici, bagni e spogliatoi per utenti e personale, archivio, locali di servizio, una grande palestra, nonché spazi per la logopedia, la terapia occupazionale, la psicomotricità e la fisioterapia.

Rispetto al passato, migliora di molto anche l’accessibilità, grazie all’ampia dotazione di parcheggi disponibili: un aspetto, quest’ultimo, che rappresentava un punto critico della vecchia sede. Altri punti di forza della struttura riguardano gli aspetti dell’efficienza energetica (l’edificio è in classe energetica A+) e della gradevolezza estetica, ritenuta elemento necessario per sottolineare la sua funzione di accoglienza per i pazienti. Completano l’edificio l’illuminazione esterna e gli impianti di climatizzazione, di diffusione sonora e TV, sia digitale terrestre che satellitare.

Nei lunghi anni di presenza a Vimercate, la Fondazione Don Gnocchi ha rappresentato un costante punto di riferimento per gli operatori sociosanitari, scolastici e per le famiglie, con richieste di intervento sempre più numerose, a volte costrette a sottostare ai limiti degli spazi della precedente sede. In base alla convenzione tra il Comune e la Fondazione Don Gnocchi, quest’ultima potrà fruire nell’arco dei prossimi 35 anni di spazi e strutture più ampi e funzionali, ispirati alle moderne concezioni di recupero delle disabilità; le parti interne saranno inoltre integrate da un parco gioco tematico che avrà non solo funzioni estetiche, ma sarà organizzato con giochi e attrezzature sempre funzionali alle terapie riabilitative.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi