In scena giovedì 18 novembre, ore 21.00, al Teatro Dal Verme gli storici Paolo Colombo e Chiara Continisio ricostruiscono l’atmosfera del periodo in cui prese corpo l’avventura dei fondatori dell’Università Cattolica

CContinisio_CColombo

Non è tra gli anni più citati nei libri di storia. Ma il 1921 è un anno importante, almeno per l’Università Cattolica del Sacro Cuore, perché segna l’inizio della sua vita centenaria. Come si viveva in quel periodo a ridosso del ventennio fascista? Gli storici dell’Università Cattolica Paolo Colombo e Chiara Continisio fanno rivivere lo spirito del tempo con l’evento teatrale “1921. Sull’orlo del futuro” in scena giovedì 18 novembre, ore 21.00, al Teatro Dal Verme (Via S. Giovanni sul Muro, 2 | Milano). Una narrazione storica che rientra tra le iniziative promosse dall’Ateneo in occasione del suo primo Centenario.

I due professori – ideatori del progetto ‘Storia & Narrazione’ con cui da più di dieci anni calcano le scene per raccontare al grande pubblico la storia con la “S” maiuscola – su immagini e suoni di Stefano Tumiati e con l’aiuto di romanzi, filmati, musiche, restituiscono l’atmosfera, il clima e la temperie di quell’inizio di un decennio altrove definito “ruggente” e che prelude ad altri, drammatici, cambiamenti. 

Cosa può aver voluto dire vivere in quell’anno schiacciato tra la fine della Prima Guerra Mondiale e l’imminente salita al potere di Mussolini che avvia il ventennio di dittatura fascista? Come si divertivano allora gli italiani? Per quali squadre tifavano? Che canzoni cantavano? Che regali facevano a Natale? Per cosa si emozionavano? Come si sarà sentito chi stava con un piede sull’«orlo di un futuro» che si sarebbe trasformato per larga parte, di lì a un niente, in un baratro di oppressione, di guerra, di morte?

Un anno per lo più trascurato dalle ricostruzioni storiche entra così in piena luce e si staglia nei suoi dettagli di vita profondamente umana. È proprio da quella umanità, d’altra parte, che nel 1921 prende avvio l’avventura dei fondatori dell’Università Cattolica, destinata a superare il baratro che si trova di fronte appena nata e ad arrivare fino a oggi: 100 anni dopo.

L’ingresso all’evento teatrale è gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito www.unicatt.it.

Per informazioni: centenario@unicatt.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi