Sabato della III settimana di Quaresima

Ez 20,2-11; Sal 105 (106); 1Ts 2,13-20; Mc 6,6b-13

Dava loro potere sugli spiriti impuri. (Mc 6,7b)

Il primo punto della riflessione è certamente riconoscere lo spirito immondo, consapevoli poi che Gesù ci dà la possibilità di sconfiggerlo. Riconoscere non solo attorno a noi ma soprattutto in noi la presenza degli spiriti immondi. Essi sono quelli che ci tolgono la pace e la calma e ci guidano sempre verso l’ansia, la distrazione, la paura, la lamentela. La gelosia e l’invidia sul posto di lavoro, la rabbia e l’aggressività che ne conseguono coi colleghi o il capo, il desiderio di essere il più importante, di avere sempre bei voti per apparire il migliore di fronte ai compagni a scuola. La voglia sfrenata di possedere cose che ci spingono a sprecare soldi e tempo. Noi possiamo vincere questi spiriti distruttivi con la forza di Gesù e del suo spirito. Lui ce ne ha dato il potere.

Preghiamo

Spirito Santo, spirito di Gesù risorto
vieni ad abitare i nostri giorni,
apri i nostri occhi
per riconoscere l’azione degli spiriti cattivi
così che, lasciandoci guidare da te,
noi possiamo avere potere su di essi.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi