GIOVEDÌ 21 MARZO

Gen 18,1-15; Sal 118 (119); Pr 7,1-9.24-27; Mt 6,1-6

E il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. (Mt 6,4)

La pagina di Vangelo ci consegna oggi un atteggiamento molto prezioso per vivere in maniera piena le pratiche dell’elemosina e della preghiera, ovvero quello del nascondimento. Gesù ci mette bene in guardia da qualche atteggiamento narcisistico che talvolta si può celare dietro i nostri buoni propositi di aiuto ai bisognosi e incontro con il Signore. La relazione che viviamo con i poveri e con il Signore ha la promessa di una sua ricompensa dal Padre celeste, ma questa viene esclusa quando queste pratiche sono finalizzate all’ammirazione della gente che ci sta attorno e ad una auto affermazione. Ecco allora che la disposizione del nostro cuore nel compiere queste lodevoli pratiche è quella di chi, all’esempio di Gesù, nostro vero modello, si dona totalmente e per amore del prossimo e di Dio.

Preghiamo

Preservaci, Signore, dal ricercare il nostro compiacimento
nelle pratiche di carità, insegnaci a donarci come te.

[“Appartenenti a questa via” – La sequela e il cammino verso la santità. Quaresima e Pasqua 2019 – Centro Ambrosiano]

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi