Martedì della settimana della VI domenica dopo l'Epifania

Sir 27,1-3; Sal 126; Mc 9,14-29

“O generazione incredula! Fino a quando sarò con voi? Fino a quando sarò con voi? Fino a quando dovrò sopportarvi?”. (Mc 9)

Tutto è possibile per chi crede, ribadisce Gesù ai suoi discepoli, spiegando la ragione del loro insuccesso di fronte a certi miracoli che loro non riescono a compiere. La loro fede è ancora debole e Gesù sembra stupirsene, quasi spazientirsi dopo le tante dimostrazioni che lui ha dato ai discepoli.
Eppure ci sono demoni che solo la preghiera, cioè l’intervento divino, può scacciare. In realtà i miracoli solo Dio li può compiere ma su sollecitazione dei fedeli che con la preghiera e la piena fiducia nell’azione divina sanno di poter compiere anche ciò che supera le loro risorse. D’altra parte è sempre difficile aver fede; per questo essa va aiutata dalla grazia di Dio: “Credo Signore: aiutami nella mia incredulità”.

Preghiamo col Salmo

Se il Signore non costruisce la casa,
invano si affaticano i costruttori.
Se il Signore non vigila sulla città,
invano veglia la sentinella.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi