Venerdì della settimana della V domenica dopo l'Epifania

Sir 31,25-31; Sal 103; Mc 8,22-26

Allegria del cuore e gioia dell’anima è il vino bevuto a tempo e a misura.  (Sir 31)

Un senso di levità e di letizia ci viene da questi testi che guardano alcuni aspetti più semplici e meno vistosi della vita quotidiana e mostra come ogni atto e ogni momento rientrano in attenzioni divine. Il testo sapienziale del Siracide ci conduce a pensare alla giusta misura dell’uso del vino per trarne gioia e non subirne la rovina.
L’evangelista Marco ci racconta l’incontro di Gesù con un cieco cui tocca gli occhi e gli dona la vista. un gesto che vuole essere riservato, senza clamore, un gesto d’amore garbato, una risposta gentile ad una fiducia piena, senza domande nè condizioni.

 

Preghiamo col Salmo

Benedici il Signore, anima mia!
Sei tanto grande, Signore, mio Dio!
Tu fai crescere l’erba per il bestiame
e le piante che l’uomo coltiva
pe trarre cibo dalla terra.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi