Gen 5,1-4; Sal 118 (119); Pr 3,27-32; Mt 5,20-26

 

 

Avete inteso che fu detto agli antichi: Non ucciderai; chi avrà ucciso dovrà essere sottoposto al giudizio. Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello dovrà essere sottoposto al giudizio. Chi poi dice al fratello: "Stupido", dovrà essere sottoposto al sinedrio; e chi gli dice: "Pazzo", sarà destinato al fuoco della Geènna. (Mt. 5,21-22)

 

Il comandamento dice “Non uccidere”, ma per seguirlo non basta evitare l’omicidio. E’ necessario “strappare” dal nostro cuore tutto ciò che ci può condurre a uccidere o eliminare il fratello o la sorella: l’odio, l’insulto, il desiderio di vendetta, lo sfruttamento, l’ingiustizia, la diffamazione, l’intolleranza, il rancore, le invidie, le ideologie anti-vita.

Ricordiamo le parole di Mons. Oscar Romero: «Nelle nostre società c’è molto odio, c’è molta violenza, molto egoismo.Ciascuno crede di avere la verità e accusa l’altro per tutto il male e l’errore che esiste. Non è questo l’ambiente che Dio vuole.

Dio vuole un ambiente che senta la necessità del gran affetto e tenerezza di Dio, della grande riconciliazione. Per questo chiedo al Signore sempre che, mentre cammino raccogliendo il grido del popolo e il dolore di tanti delitti, la vergogna della violenza, che mi dia una parola opportuna per consolare, per denunciare, per chiamare alla conversione e anche se è una “voce che grida nel deserto” so che la Chiesa si sta sforzando per compiere la sua missione».

 

Preghiamo

 

Sii benevolo con il tuo servo e avrò la vita,

osserverò la tua parola.

Aprimi gli occhi perché io consideri

le meraviglie della tua legge.

Forestiero sono qui sulla terra:

non nascondermi i tuoi comandi.

Io mi consumo nel desiderio

dei tuoi giudizi in ogni momento.

(dal Salmo 118)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi