Sabato della Settimana Autentica

Giorno aneucaristico

 

“Chi vuole salvare la propria vita la perderà.

Che cosa orrenda aver vissuto ben comodi, senza sofferenze, non mettendosi in problema, ben accomodati, ben relazionati politicamente, economicamente, socialmente! A che serve? perderà la sua vita.

Invece, colui che, per amore a me abbandona comodità e sicurezze e accompagna il mio popolo e assume la sofferenza del povero e sente come suo il dolore, il sopruso, costui guadagnerà la sua vita, perché il Padre mio lo premierà.

Fratelli, a ciascuno di noi Cristo sta dicendo: Se vuoi che la tua vita dia frutto come la mia, fai come me: convertiti in grano che si lascia seppellire, non aver paura. Colui che sfugge la sofferenza rimarrà solo. Non temere la morte: il Signore sta con te.

Per quanto riguarda me, sono stato più volte minacciato di morte. Come cristiano non credo nella morte senza resurrezione. La mia morte, se Dio la accetterà, sia per la liberazione del mio popolo e come una testimonianza di speranza per il futuro.”

Monsignor Oscar A Romero

 

 

Preghiamo

 

O Padre,

fa’ che nelle prove della vita

partecipiamo intimamente

della passione del tuo Figlio,

per avere la fecondità del seme che muore

ed essere accolti come tua messe

nel regno dei cieli.

(dalla liturgia)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi