Immacolata Concezione di Maria

Gen 3,9a.11b.15.20; Sal 86 (87); Ef 1,3-6.11-12; Lc 1,26b-28

 

«Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te».                (Lc 1,28)

      

Un angelo entra nella casa di Maria. La sorprende nel quotidiano, tra le occupazioni e le cose di ogni giorno. La sorprende quando è già promessa sposa di Giuseppe. Ha già detto il suo sì ad un uomo. Ora le viene proposto di pronunciare il suo sì a Dio. É una ragazza ebrea innamorata, come tante altre donne della sua età: tuttavia la proposta che le viene dal cielo non la trova sprovveduta perché, come tutto Israele, Maria attende il Messia promesso dai profeti. Ascolta l’annuncio e ha il coraggio di dire di sì, dà il suo assenso pensato, intelligente. In quel momento, la giovane vergine diventa donna e madre. Subito dopo il suo sì l’angelo se ne va e la lascia sola. É pronta per vivere in solitudine il suo mistero. Incomincia per Maria il cammino di fedeltà alla risposta data, per sempre. Lasciamo che l’esempio di Maria tracci in noi la strada perché Dio possa incarnarsi nella nostra vita, perché la sua volontà si realizzi anche quando i voleri di Dio sono incomprensibili e a volte anche dolorosi.

 

Preghiamo

L’angelo del Signore portò l’annunzio a Maria

ed ella concepì per opera dello Spirito Santo.

Ecco la serva del Signore,

sia fatto di me secondo la tua parola.

E il Verbo di Dio si è fatto carne

e venne ad abitare in mezzo a noi.

Prega per noi santa Madre di Dio,

perché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

 

da: La parola ogni giorno.“I miei occhi hanno visto la tua salvezza”(Lc 2,30). Il dono di un nuovo inizio.Avvento e natale 2011, ed.Centro Ambrosiano

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi