Dn 7,9-14; Sal 97 (98); 2Ts 1,1-12; Lc 3,23-38

 

«Esultino davanti al Signore che viene a giudicare la terra: giudicherà il mondo con giustizia…».            (Sal 97,9)

 

 

Il Signore è colui che viene, che viene costantemente a giudicare la terra e “giudicherà il mondo con giustizia e i popoli con rettitudine”.

Ogni episodio della vita di Gesù è preparazione della diffusione a tutte le genti della salvezza che lui stesso opererà. È una salvezza universale che tocca anche il creato, che deve fremere di fronte agli eventi finali che lo sconvolgeranno: il mare, le montagne, i fiumi, … ma anche esultare, perché sarà la giustizia a trionfare. La salvezza di Dio, quella che ci libera dal peccato è mostrata a noi attraverso Cristo, che per noi è nato: la sua vita ci renderà giusti davanti al Padre per mezzo del suo sangue che donerà sulla croce. Anche oggi vogliamo pregare con esultanza il Signore per tutti i benefici che ci vuole donare e chiediamo che tutta la nostra vita sia un canto di gioia verso le meraviglie che vorrà ancora compiere.

Preghiamo

Cantate al Signore un canto nuovo…

ha fatto conoscere la sua salvezza,

agli occhi delle genti ha rivelato la sua giustizia.

Egli si è ricordato del suo amore,

della sua fedeltà alla casa d’Israele…

Acclami il Signore tutta la terra,

gridate, esultate, cantate inni!                                 (dal Sal 97)

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi