Sir 44,1;49,13-16; Sal 47; Mc 5,21-24a.35-43

 

Senza la fede nessun rapporto con Cristo è possibile; solo chi crede si mette in relazione salvifica con lui.

(Mc 5)

 

Giairo, un dei capi della sinagoga, si rivolge a Gesù e lo supplica con insistenza perchè intervenga a favore della figlia morente. Un gesto pieno d’umiltà. Il Signore commosso conferma la sua fede. A Giairo, che apprende all’improvviso che sua figlia è appena morta, egli dice: “La bambina non è morta, ma dorme”. Il Signore non si accontenta di essere gentile, vuole molto di più: chiede la fede pur nel bel mezzo dell’indifferenza e della incredulità degli stessi discepoli e della folla. E la folla si burla del Signore quando egli dice che la bambina dorme. Ma è lui il Signore della vita.

 

Preghiamo col Salmo

 

Come il tuo nome, o Dio,

così la tua lode si estende

sino all’estremità della terra:

di giustizia è piena la tua destra.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi