Lunedì della settimana della I Domenica dopo la Dedicazione

Ap 12, 1-12; Sal 117 (118); Lc 9, 57-62

Scoppiò quindi una guerra nel cielo: Michele e i suoi angeli combattevano contro il drago. Il drago combatteva insieme ai suoi angeli, ma non prevalse e non vi fu più posto per loro in cielo. (Ap 12,7-8)

Il combattimento descritto dall’Apocalisse è violento: il drago, rappresentante la forza del male, tuttavia, non prevale. Soprattutto, di lui e dei suoi angeli si dice che non hanno più posto in cielo. Ciò sta a indicare che il male non ha a che fare con Dio, egli non lo vuole, né è possibile che il male rimanga definitivamente.
Questo aspetto interroga ciascuno, quando si affaccia la tentazione di attribuire a Dio la causa di alcuni mali patiti. Al contrario, egli ha dato una risposta definitiva al male, quando sulla croce Gesù stesso se ne è fatto carico, subendolo per la salvezza di tutti.

Preghiamo

Grida di giubilo e di vittoria
nelle tende dei giusti:
la destra del Signore ha fatto prodezze,
la destra del Signore si è innalzata,
la destra del Signore ha fatto prodezze.

Dal Salmo 117 (118)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi