Lunedì della settimana dopo Pentecoste

Dt 16,9-12; Sal 80 (81); Lc 21,1-4

Mosè disse: «Conterai sette settimane. Quando si metterà la falce nella messe, comincerai a contare sette settimane e celebrerai la festa delle Settimane per il Signore, tuo Dio, offrendo secondo la tua generosità e nella misura in cui il Signore, tuo Dio, ti avrà benedetto.
Gioirai davanti al Signore, tuo Dio, tu, tuo figlio e tua figlia, il tuo schiavo e la tua schiava, il levita che abiterà le tue città, il forestiero, l’orfano e la vedova che saranno in mezzo a te». (Dt 6,9-11a)

La festa delle Settimane, ovvero quella che cade sette settimane dopo la celebrazione della Pasqua, avviene in occasione della prima mietitura. Si tratta di una festa, poiché il popolo di Israele può riconoscere come dono del Signore quanto ottiene dalla terra per sfamarsi. Essere in grado di accogliere come un dono tutto quanto si riceve apre il cuore alla condivisione, la gioia non è mai completa se non si dilata coinvolgendo anche tutti quelli che ci circondano.

Preghiamo

Esultate in Dio, nostra forza,
acclamate il Dio di Giacobbe!
Intonate il canto e suonate il tamburello,
la cetra melodiosa con l’arpa.

dal Salmo 80 (81)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi