Giovedì della settimana della III domenica dopo il Martirio di san Giovanni il Precursore

Gc 1, 19-27; Sal 36 (37); Lc 18, 18-23

Lo sapete, fratelli miei carissimi: ognuno sia pronto ad ascoltare, lento a parlare e lento all’ira.  (Gc 1,19)

Ascolto pronto e parola lenta. Due differenti velocità che consentono il vero equilibrio: un ascolto generoso, che rende capaci di lasciare che la realtà entri in profondità, genera una parola saggia, veramente capace di rispondere alla realtà che, a partire dalla Parola del Signore che interpreta e dà valore a ogni momento quotidiano, interpella per una vita piena.

Preghiamo

Sta’ in silenzio davanti al Signore e spera in lui.
Desisti dall’ira e deponi lo sdegno,
non irritarti: non ne verrebbe che male;
perché i malvagi saranno eliminati.
I poveri invece avranno in eredità la terra.

dal Salmo 36 (37)

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi