Festa di san Martino di Tours

Sir 50, 1a-b (cfr.); 44, 16a. 17ab. 19b-20a. 21a. 21d. 23ac; 45, 3b. 12a. 7. 15e-16c; Sal 83 (84); 1Tm 3, 16 – 4, 8; Mt 25, 31-40 oppure Lc 6, 29b-38

Ecco il sommo sacerdote, che nella sua vita piacque al Signore. Fu trovato perfetto e giusto, al tempo dell’ira fu segno di riconciliazione. (Sir 50, 1a-b)

Martino visse pienamente l’amore per il Signore, prodigandosi perché il suo ministero di vescovo fosse lo strumento per rendere presente il vangelo, facendo sì che la carità nei confronti dei poveri consentisse a tutti l’incontro con il Signore.
È come se le parole del libro del Siracide lo descrivessero, in quanto egli visse pienamente il compito del sacerdote, quello di favorire l’incontro delle persone con Dio. La sua memoria è occasione per pregare perché anche oggi quello sia l’obiettivo dell’esistenza di ogni cristiano.

Preghiamo

Sì, è meglio un giorno nei tuoi atri
che mille nella mia casa.
Signore degli eserciti,
beato l’uomo che in te confida.

Dal Samo 83 (84)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi