Ger 2,1-9; Sal 13 (14); Am 5,10-15; Mt 9,9-13

 

«Andando via di là, Gesù vide un uomo, chiamato Matteo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: “Seguimi”. Ed egli si alzò e lo seguì.»    (Mt 9,9)

                                                               

Gesù ci chiama e ci sollecita perché ognuno di noi possa prendere coscienza di avere un progetto di vita da condividere con lui. La nostra risposta determinerà la bellezza, la capacità, le opportunità, la ricchezza nella misura in cui il dono di Dio sarà accolto. Questa è fede! Una fede che consente di metterci in cammino in ricerca alla vera sequela di Gesù. Preghiamo perché nelle nostre comunità parrocchiali ci siano occasioni per approfondire la fede, seguendo Cristo più da vicino attraverso la conoscenza della sua Parola e dei suoi esempi. Nessuno rimanga indifferente alla voce di Cristo che invita a seguirlo. E la risposta rimanga nel tempo gratuita e generosa, in modo che possa rendere possibile la testimonianza e il dialogo con tutti, proprio come fu la chiamata rivolta a Matteo.

 

 

Preghiamo

 

Signore, tu hai preservato la mia vita

dalla fossa della distruzione,

perché ti sei gettato dietro le spalle

tutti i miei peccati.

Signore, vieni a salvarmi,

e noi canteremo con le nostre cetre

tutti i giorni della nostra vita,

nel tempio del Signore.          

     (Is 38,17b.20)

 

[da: “La Parola ogni giorno.Gesù verità della storia. Avvento e Natale 2016”, Centro Ambrosiano, Milano]

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi