S. Brigida, religiosa, patrona d’Europa

 

Gdt 8,2-8; Sal 10; 1Tm 5,3-10; Mt 5,13-16

 

«Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente. Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa». (Mt 5,13-15)

 

Noi siamo luce in Gesù, e lo diventiamo grazie al battesimo, e siamo chiamati a testimoniarlo attraverso le “opere buone”. E la luce della grazia è nel cuore e, quando c’è, si irradia poi su tutto, in ogni circostanza. I discepoli di Cristo sono profondamente inseriti nella storia dell’umanità ma non vi si identificano, anzi si distinguono perchè seguono una parola di vita che non viene da loro stessi.

La santa che oggi onoriamo, compatrona d’Europa, è stata sposa e madre e, rimasta vedova, si è consacrata a Dio nella vita religiosa. L’amore per Lui ha illuminato tutta la sua vita e l’ha resa appassionata artefice di pace e unità, capace di attrarre anche altri a queste grandi cause, a servizio della Chiesa e della società.

 

Preghiamo col Salmo

 

Il Signore scruta giusti e malvagi,
egli odia chi ama la violenza.
Giusto è il Signore, ama le cose giuste;
gli uomini retti contempleranno il suo volto.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi