Novena di Natale
Commemorazione dell’annuncio a Giuseppe
 

2 Sam 7,4-5a.12-14a.16; Sal 88 (89); Rm 4,13.16-18; Mt 1,18b-24

 

 

«Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa».      (Mt. 1,20)

 

Anche a Giuseppe viene mandato un angelo, di notte, per avvertirlo di quanto deve avvenire. È un angelo senza nome, quasi fosse un angelo minore.

L’annunciazione è già avvenuta. Ora si tratta di prenderne atto e di comportarsi di conseguenza, secondo la volontà del Signore.

Anche a noi gli angeli parlano di continuo, non in modo straordinario ma ordinario; tanti segni ci indicano ciò che è giusto fare, cioè come cercare di seguire al meglio la volontà del Signore.

Perché se il Signore è venuto una volta storicamente a “visitarci”, egli viene tutti i giorni per accompagnarci nel nostro cammino. E la nostra vita è piena di piccoli annunci di questa sua venuta.

Ecco perché non dobbiamo “temere”: il Signore è vicino e se siamo attenti, come Giuseppe, cogliamo la sua presenza e vediamo più chiaro il nostro cammino.

 

Preghiamo

 

O Signore, noi t’invochiamo, per l’interposizione “degli angeli” messaggeri della tua verità, fa’ che ascoltiamo di cuore la Tua voce e custodiamo fedelmente la tua parola, per poter vivere più profondamente il tuo mistero di amore paterno. Amen.

                                                                                                                           

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi