DOMENICA DELLE PALME NELLA PASSIONE DEL SIGNORE

 

Is 52,13-53,12; Sal 87 (88); Eb 12,1b-3; Gv 11,55-12,11

 

Fratelli, avendo deposto tutto ciò che è di peso e il peccato che ci assedia, corriamo con perseveranza nella corsa che ci sta davanti, tenendo fisso lo sguardo su Gesù, colui che dà origine alla fede e la porta a compimento. Egli, di fronte alla gioia che gli era posta dinanzi, si sottopose alla croce. (Eb 12,1b-2b)

 

Lo sguardo fisso su Gesù ci è necessario, perché ci sia il desiderio di correre con leggerezza e decisione, senza tentennamenti e senza larghi giri. Si tratta di abbandonare ciò che ci impedisce questo cammino, e di ricollocare al centro del nostro cuore e davanti al nostro sguardo quel modo di interpretare la vita che è stato di Gesù: ha saputo scegliere obbedienza e fedeltà al suo cammino, anche abbandonando la via di più immediata “realizzazione” che gli stava visibilmente davanti. Nel nostro quotidiano, possiamo riconoscere – se siamo attenti – ciò che rallenta la nostra corsa, ciò che ci distrae, ciò che ci toglie sguardo e slancio. E la ricerca continua della comunione con il Maestro potrà sostenerci.

 

Preghiamo 

 

Il Signore rende sicuri i passi dell’uomo

e si compiace della sua via.

Se egli cade, non rimane a terra,

perché il Signore sostiene la sua mano.

La salvezza dei giusti viene dal Signore:

nel tempo dell’angoscia è loro fortezza.

(dal Salmo 37)

 

Impegno settimanale

Mi impegno a recitare ogni giorno il Padre nostro soffermandomi sulle parole ‘sia fatta la tua volontà’.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi