Ne 4,1-17; Sal 59; Lc 12,54-56 "Ipocriti! Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo?" (Lc 12) Da queste parole di Gesù non possiamo certo sottrarci. Sembrano proprio rivolte al nostro tempo così ricco di sapere tecnologico e scientifico, ma in realtà incapace di comprendere i mutamenti in atto e di predisporre soluzioni vere ai problemi reali. Mentre il racconto biblico di Neemia ci insegna come essere accorti e non demordere dalla decisione di lavorare per la ricostruzione delle mura di Gerusalemme. Quanto ci sembra venuto meno, crollato sotto i colpi inferti dai nemici, sta a noi ricostruirlo, con la sincera partecipazione di tutti, avendo in una mano gli arnesi per il lavoro e dall’altra le armi di difesa dalle aggressioni nemiche. I nemici sono esterni ed interni, sono coloro che si oppongono ad ogni miglioramento e sono pure i nostri sentimenti di irresponsabilità e di egoismo. Preghiamo col Salmo Con Dio noi faremo meraviglie. Nell’oppressione vieni in nostro aito, perchè vana è la salvezza dell’uomo. Con Dio noi faremo prodezze, egli calpesterà i nostri nemici.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi