Presentazione della Beata Vergine Maria per gli Ortodossi: Ingresso al Tempio della Madre di Dio Zc 2, 10-13; Sal 44 (45); Mc 3, 31-35 «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli». (Mc 3, 33) La domanda risuona anche nel cuore di ciascun battezzato e di ogni comunità: è un invito ad allargare i confini dei legami famigliari e comunitari che molto spesso diventano recinti chiusi a chiunque voglia condividere con noi la propria vita e anche la propria fede. Il richiamo di Gesù ci spinge a non avere confini, a non dare giudizi definitivi sul cammino umano e di fede delle persone che ci circondano. La domanda inoltre mette nella giusta luce Maria, Colei che da Madre naturale è diventata fin dall’Annunciazione discepola del Figlio. Maria è l’immagine del discepolo perfetto, che vive le preoccupazioni della storia con la consapevolezza di non essere da solo, ma nella comunione con il Padre e il Figlio e sa affidarsi alla loro cura con semplicità, senza invidie o recriminazioni. Maria sia per noi modello di vera umanità. Preghiamo Maria, tu che hai portato dolcemente l’immenso dono d’amor. Aiutaci ad accogliere il Figlio tuo che ora vive in noi. (D. Semprini, S. Varnavà, Preghiera a Maria)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi