Presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca un percorso di studio in cinque lezioni per indagare il Gesù storico con un continuo e puntuale confronto con il Cristo predicato dai Vangeli e dal Nuovo Testamento.


Chi fu realmente l’uomo chiamato Gesù, questo straordinario ebreo “marginale” che visse duemila anni fa?
Che cosa ci dicono di lui la storia, l’archeologia, la lettura critica delle Scritture?
Dove e quando è realmente nato?
Chi erano i suoi genitori?
Aveva fratelli e sorelle?
Qual è stata la sua importanza nei suoi tempi storici e quale il suo ruolo nella fondazione di una nuova religione?
Cosa voleva, cosa predicava, cosa pretendeva da coloro che lo seguivano?
Perché è stato ucciso, e da chi?
Qual è il senso storico della predicazione attorno alla sua resurrezione?

Per indagare il Gesù storico con un continuo e puntuale confronto con il Cristo predicato dai Vangeli e dal Nuovo Testamento, il Centro pastorale “C. M. Martini” nell’Università degli Studi di Milano-Bicocca propone il percorso di studio “Gesù, un’indagine storica”: cinque lezioni che si svolgeranno in Bicocca dal 29 gennaio al 26 marzo 2018.

Le lezioni saranno tenute dal Professor Raffaele Mantegazza, docente di Scienze Umane e Pedagogiche nell’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Già da parecchi decenni si parla del “Gesù della storia”, non in contrapposizione al “Cristo della fede” ma da un lato (per i credenti) come sua base assolutamente ineludibile, dall’altro (per tutti) come base culturale e scientifica per comprendere meglio la storia del cristianesimo.

Un uomo ebreo di Galilea è nato, è vissuto per circa trentatré anni, è stato ucciso: se la sua vicenda non è stata ghermita dall’anonimato, come è accaduto a tanti suoi contemporanei, ciò è accaduto grazie all’opera dei suoi discepoli e compagni di strada e a coloro che scrissero i testi del Nuovo Testamento. Gesù voleva veramente fondare una nuova religione? E come si poneva nei confronti dell’ebraismo del suo tempo?

Dopo il Vaticano II anche la Chiesa ha avvertito la necessità di una indagine storico-critica attorno alla figura di Gesù; collocare la sua predicazione nei tempi storici e nei luoghi geografici ove essa è avvenuta ci aiuta a capire meglio il suo messaggio, le sue parabole, il suo destino. Come personaggio storico Gesù può essere indagato con tutti gli strumenti utilizzati per ogni altro protagonista della storia, antica o moderna che sia.

Ecco il programma del percorso:

Lunedì, 29 gennaio 2018 | dalle ore 16.00 alle ore 18.00 | Aula U4-4 – Università Milano-Bicocca
“Cresceva in sapienza, in statura e grazia”Le origini: le fonti, l’ambiente storico-geografico, la nascita e l’infanzia

Lunedì, 12 febbraio 2018 | dalle ore 16.00 alle ore 18.00 | Aula U4-4 – Università Milano-Bicocca
“Vi ho chiamato amici”Compagni di viaggio e antagonisti. Dall’incontro con Giovanni al confronto con il popolo di Israele

Lunedì, 26 febbraio 2018 | dalle ore 16.00 alle ore 18.00 | Aula U4-4 – Università Milano-Bicocca
“Io sono venuto a portare la spada”La predicazione. Cosa voleva realmente Gesù?

Lunedì, 12 marzo 2018 | dalle ore 16.00 alle ore 18.00 | Aula U4-4 – Università Milano-Bicocca
“Tu lo dici”L’arresto e il processo. Perché è morto Gesù?

Lunedì, 26 marzo 2018 | dalle ore 16.00 alle ore 18.00 | Aula U4-4 – Università Milano-Bicocca
“Lanciato un alto grido”La morte e la predicazione attorno alla resurrezione

Il percorso Gesù, un’indagine storica è aperto a tutti e non è richiesta alcuna competenza in ingresso.

La partecipazione è gratuita, il numero di partecipanti illimitato, compatibilmente con la capienza delle aule.

Agli iscritti al percorso che avranno partecipato ad almeno 4 lezioni delle 5 previste, sarà rilasciato dall’Università Bicocca un attestato di partecipazione internazionalmente valido.

Per informazioni: Federico Gilardi – 02 6448 6668 – federico.gilardi@unimib.it

Per iscrizioni: inviare una mail a federico.gilardi@unimib.it entro e non oltre mercoledì, 31 gennaio 2018.

Ti potrebbero interessare anche: