La Messa domenicale al centro dell’animazione sul tema “Rallegrati... Vedrai che bello!”. Durante la settimana preghiera comunitaria, gioco e laboratori

Riprendendo lo slogan dell’anno oratoriano, “Rallegrati… Vedrai che bello!” sarà il tema dell’animazione in oratorio durante il tempo di Avvento.

«Non c’è gioia, senza l’annunciazione dell’angelo mandato da Dio. Perché Dio conosce il segreto della gioia». Sono queste le parole che l’arcivescovo, monsignor Mario Delpini, ha rivolto ai giovani alla Redditio Symboli del 7 ottobre scorso in Duomo, aggiungendo: «La prima parola che ti rivolge, in nome di Dio, è: rallegrati, esulta di gioia! Dio ti vuole felice». «Kaire!», cioè «Rallegrati…» è lo stesso messaggio che sarà lanciato ai ragazzi più piccoli, provocando anche i preadolescenti e gli adolescenti perché possano scoprire di essere innanzitutto amati da Dio. «Il bello è che Dio ti ama e ti ama per primo!». Il versetto che guida l’animazione dell’Avvento in oratorio è tratto dal Vangelo secondo Giovanni, il «discepolo amato», che al capitolo 3 dice: «Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito» (Gv 3,16a). È l’annuncio del mistero del Natale, da preparare ad accogliere nelle settimane di Avvento, trasformando l’oratorio nella «casa della gioia», sapendo che la bellezza nasce dalla conoscenza dell’amore di Dio e che ogni chiamata è una chiamata all’amore: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te» (Lc 1,28).

Al centro di ogni attività ci sarà la Messa domenicale, la “stella” che illuminerà il cammino di tutta la settimana. Si troverà poi il modo per far festa, per esultare della bellezza del Vangelo e delle sue opere, e verrà alimentata la preghiera comunitaria, prima e dopo gli incontri di gruppo e di catechesi, perché sia gioiosa e vissuta volentieri. Gli animatori e gli educatori si affiancheranno ai ragazzi sia per pregare e giocare insieme, fra generazioni diverse, sia promuovendo l’esperienza dei laboratori per la preparazione di regali, di addobbi natalizi, del presepe in oratorio e nelle case.

Verso il Natale, l’oratorio sarà dunque ancora di più la «casa della gioia» perché mostrerà la bellezza dell’amore. Ma anche «scuola di carità», invitando i ragazzi e le loro famiglie a sostenere le proposte della Caritas e della Diocesi per l’“Avvento di carità 2017”.

Supporto per l’animazione sarà il Calendario dell’Avvento ambrosiano 2017, con la proposta di realizzare la propria e personale costellazione con le stelle flourescenti, rispettando gli impegni che verranno richiesti durante la settimana. Al termine del cammino ognuno potrà gioire per il bene ricevuto e soprattutto per il bene compiuto.

Per le celebrazioni in vista del Natale è stato inoltre realizzato il canto dal titolo «Verso la grotta» (testo e musica di Chiara Crepaldi), che potrà essere utilizzato in particolare per la Novena di Natale, ma anche durante le Messe in prossimità del 25 dicembre. A proposito di Novena di Natale, la Fom (Fondazione diocesana per gli oratori milanesi) ha pubblicato il libretto di preghiera per i ragazzi dal titolo «Verso la grotta» (edito da Centro ambrosiano) disponibile presso la libreria <Il Cortile> (via S. Antonio, 5 – Milano).

Informazioni e materiale per l’animazione (sempre in aggiornamento) online

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Informazioni sui cookie


I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .
Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento: Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito. Vedi il provvedimento del Garante

Chiudi