11.04.2017

Il filo conduttore delle serate dei Dialoghi di vita buona 2016/17 al Piccolo Teatro Studio Melato è il tema della tecnica e l’influsso che questa ha nella vita umana, sia nella vita quotidiana, sia nella strutturazione del pensiero. Milano, complessa e plurale, metropoli europea, si trova sempre più spesso a ragionare sulle grandi questioni che segnano e decidono il futuro.

Il terzo evento, in programma lunedì 15 maggio, avrà come tema la cura applicata all’economia e al lavoro. Nello scenario nuovo che si va delineando, dominato dalla tecnica e dalle scoperte scientifiche, come ritrovare lo spazio dei valori fondanti la nostra vita? Come ricostruire i quadri di riferimento essenziali che diano senso all’esistenza umana? I Dialoghi di vita buona sono un luogo molto utile per affrontare simili questioni.

Si affronterà il tema dal punto di vista di un imprenditore, che spiegherà come la sua attività possa essere luogo di cura. Poi si analizzerà l’azione del volontariato e il ruolo che il terzo settore ha nel mondo economico. Infine, attraverso il pensiero teologico si parlerà del dono e del gratuito in economia.

Protagonisti saranno Severino Salvemini (professore all’Università Bocconi), Alberto Martinelli (professore dell’Università Statale di Milano), l’imprenditrice Marina Salamon, il direttore di Vita Riccardo Bonacina e il cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano. Seguirà il dibattito tra i protagonisti moderato da Daniele Bellasio, caporedattore centrale responsabile web del Il Sole 24 Ore. La serata sarà inoltre scandita da momenti di teatro, di cinema e di musica, con Davide Van De Sfroos, che aiuteranno a riflettere sugli argomenti trattati e a entrare nel vivo del dibattito.

La serata è a ingresso gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili. Per informazioni comunicazione@piccoloteatromilano.it, oppure tel. 02.72333301. È possibile partecipare attivamente alla serata seguendo l’account twitter @dialoghivb o twittando con utilizzando l’hashtag #dialoghi.

Nati per iniziativa del cardinale Angelo Scola e del professore Massimo Cacciari, i “Dialoghi di vita buona” sono promossi da diverse realtà culturali, sociali, economiche della metropoli milanese e vogliono essere una risposta comune alla frammentazione che caratterizza la nostra società.