Al Mtendere Mission Hospital il direttore sanitario suor Erminia Ferrario manifesta l’esigenza di trovare uno specialista

di Luisa BOVE
Inviata in Zambia

«Abbiamo bisogno urgente di un anestesista». Lancia un appello suor Erminia Ferrario, direttore sanitario del Mtendere Mission Hospital, l’ospedale di Chirundu (Zambia) che oggi conta 140 posti letto.

All’Ospedale della pace ogni anno si fanno 600 interventi chirurgici, l’80% dei quali sono ginecologici. «In questo momento l’attività chirurgica sta soffrendo molto perché manca un anestesista – dice suor Erminia -. Quello che avevamo ha rinunciato, per cui si è creato un vuoto, un posto vacante. In tutto lo Zambia ci sono solo 80 anestesisti, per questo è molto difficile trovare personale qualificato e con sufficiente esperienza per gestire casi chirurgici importanti». In questo momento, continua il direttore, «al Mtendere Mission Hospital servirebbe un anestesista che desideri vivere un’esperienza di volontariato per un mese o due. Da noi sarebbe il benvenuto!».

Secondo il Ministero della Salute l’ospedale di Chirundu è di primo livello, anche se in realtà già possiede al suo interno alcune specialità: chirurgia, ecografie, gastroscopie… Ma ora è davvero urgente garantire ai pazienti la possibilità di affrontare un’operazione in caso di necessità, senza dover essere trasferiti in altre strutture più lontane.

Chi desidera saperne di più e prendere contatti può scrivere a director@mtendere.org

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Informazioni sui cookie


I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .
Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento: Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito. Vedi il provvedimento del Garante

Chiudi