Ideato da Acec Milano, con il patrocinio del Comune di Milano e l'Arcidiocesi milanese, nasce a Milano, e in altri cinque cittadine lombarde, il primo festival dedicato al “cinema dello spirito” e lo “spirito del cinema”. Anteprime, classici e film accompagnati da riflessioni d'autore, tra cinema e spiritualità. Con registi come Pasquale Scimeca, Eugène Green e Pippo Delbono, la prima visione italiana di "Jeanette" di Bruno Dumont, l'esordio di Cosimo Terlizzi prodotto da Riccardo Scamarcio, che sarà uno degli ospiti della rassegna, insieme a filosofi, artisti, poeti, protagonisti del mondo culturale.

jeannette-lenfance-de-jeanne-darc-2017-bruno-dumont-01

Ideato da Acec Milano, con la direzione artistica di Fabrizio Tassi e quella organizzativa di Gianluca Bernardini, con il sostegno di Fondazione Cariplo, Regione Lombardia e Itl, e il patrocinio del Comune di Milano e dell’Arcidiocesi milanese, nasce a Milano, e in altri cinque cittadine lombarde, il primo festival dedicato al “cinema dello spirito” e lo “spirito del cinema”.

Non un festival cinematografico nel senso tradizionale del termine, semmai un luogo di visioni e riflessioni alla ricerca di quel cinema che si propone di esplorare l’invisibile, che ha il coraggio di confrontarsi con le domande fondamentali (il senso, la bellezza, la giustizia, la verità), che cerca, sperimenta, si mette in discussione. Il tema non è la religione o il sacro inteso in senso confessionale, ma la dimensione interiore dell’uomo, al di là di ciò in cui crede o non crede.

Tre sezioni: Radici, dedicata ai maestri e ai capolavori della storia del cinema (dell’invisibile); Riflessioni, ovvero il meglio del cinema contemporaneo, tra opere da rileggere o da riscoprire, con l’aiuto di filosofi, poeti, rappresentanti del mondo religioso; Ricerca, con gli inediti, le anteprime, i film indipendenti, presentati dagli stessi autori. Al centro ci sarà il confronto e il dialogo tra ospiti e pubblico: ogni proiezione sarà seguita da un incontro (un’ora circa) per approfondire il film e i suoi temi.

Aquerò è la parola utilizzata da Bernadette di Lourdes per indicare “quello/a”, l’apparizione a cui non riusciva ancora a dare un nome. Una parola in dialetto occitano, semplice, quotidiana, per indicare qualcosa di straordinario, miracoloso. L’invisibile che si fa immagine.

Tre giorni a MILANO, nell’auditorium SAN FEDELE, da venerdì 9 a domenica 11 febbraio 2018, in tutto nove appuntamenti. E poi altri dieci eventi in cinque sale di CARUGATE, CESANO BOSCONE, CESANO MADERNO, GALLARATE e MAGENTA, perché questo è un festival diffuso e itinerante.

Con un focus dedicato al rapporto tra il cinema e la figura di Giovanna d’Arco, che parte da maestri come Dreyer e Bresson e arriva all’opera folle e straordinaria di Bruno Dumont (Jeannette) presentata per la prima volta in Italia. Con anteprime di film che usciranno in sala nelle settimane successive, come quelli di Pasquale Scimeca e Cosimo Terlizzi. Con autori sempre originali e provocatori come Eugène Green e Pippo Delbono. Ma anche il milanesissimo Pane dal cielo (nato dall’esperienza dell’Opera San Francesco), la lezione illuminante del regista Michelangelo Frammartino e la possibilità di rivedere bellissimi film dimenticati di Herzog, Bressane e Sokurov, o di rileggere Malick, Assayas e Kim Ki-duk, aiutati da alcuni protagonisti del mondo della cultura italiana: Silvano Petrosino, Roberto Mordacci, Marco Vannini, Davide Rondoni, Paolo Mereghetti, Giuliano Zanchi, padre Andrea Dall’Asta, il maestro zen Carlo Zendo Tetsugen Serra…

Info: Acec Milano, spiritodelcinema@gmail.com  – www.spiritodelcinema.it  – tel. 0267131657

 

Aquerò, lo spirito del cinema

Il programma del festival

MILANO, cinema San Fedele
Venerdì 9 febbraio
Ore 15 – Radici: IL PROCESSO A GIOVANNA D’ARCO di Robert Bresson (Procès de Jeanne d’Arc, Francia 1962, 65′, b/n, con sottotitoli in italiano, 35mm). A seguire, incontro con il critico cinematografico Paolo Mereghetti.
Ore 18 – Ricerca: VANGELO di Pippo Delbono (Italia, 2016, 85′). A seguire, incontro con il regista Pippo Delbono.
Ore 21 – Ricerca: BALON di Pasquale Scimeca (Italia 2017, 94′). A seguire, incontro con il regista Pasquale Scimeca, in dialogo con Giancarlo Zappoli, direttore di MyMovies.it. La serata sarà aperta dall’arcivescovo di Milano Mario Delpini. Ingresso libero

Sabato 10 febbraio 2018
ore 15 – Riflessioni: RINTOCCHI DAL PROFONDO di Werner Herzog (Glocken aus der Tiefe, Germania 1993, 60′, con sottotitoli in italiano). A seguire, incontro con il filosofo Silvano Petrosino, docente all’Università Cattolica.
Ore 18 – Ricerca: PANE DAL CIELO di Giovanni Bedeschi (Italia, 2017, 100′). A seguire, incontro con il regista Giovanni Bedeschi, gli interpreti Paola Pitagora,Sergio Leone, Donatella Bartoli, Gigi Piola, Mauro Ramerio e padre Maurizio Annoni (OSF, Opera San Francesco per i Poveri).
Ore 21 – Ricerca: DEI di Cosimo Terlizzi (Italia 2018). A seguire, incontro con il regista Cosimo Terlizzi e il produttore Riccardo Scamarcio.
Domenica 11 febbraio 2018

ore 15 – Riflessioni: PRIMAVERA, ESTATE, AUTUNNO, INVERNO… E ANCORA PRIMAVERA di Kim Ki-duk (Bom yeoreum gaeul gyeoul geurigo bom, Corea del Sud, 2003, 103′, con sottotitoli in italiano). A seguire, incontro con il maestro zen Carlo Zendo Tetsugen Serra, fondatore del monastero Enso-ji Il Cerchio di Milano.
Ore 18 – Ricerca: JEANNETTE di Bruno Dumont (Francia 2017, 105′, con sottotitoli in italiano). A seguire, incontro con il critico cinematografico Giulio Sangiorgio, direttore di FilmTv. Ingresso 5 euro
Ore 21 – Ricerca: FILS DE JOSEPH di Eugène Green (Francia, Belgio 2016, 115′, lingua francese con sottotitoli in italiano). A seguire, incontro con il regista Eugène Green.

ALTRE SALE COINVOLTE:

Lunedì 12 febbraio
MAGENTA (Cinemateatro Nuovo)
, ore 21.15 – Ricerca: FILS DE JOSEPH di Eugène Green (Francia, Belgio 2016, 115′, con sottotitoli in italiano). A seguire, incontro con il regista Eugène Green.

Domenica 18 febbraio
CARUGATE (Cineteatro Don Bosco)
, ore 21 – Ricerca: PANE DAL CIELO di Giovanni Bedeschi (Italia, 2017, 100′).A seguire, incontro con il regista Giovanni Bedeschi e padre Maurizio Annoni (OSF, Opera San Francesco per i Poveri).
Martedì 20 febbraio
GALLARATE (Teatro delle Arti)
, ore 20.30 – Riflessioni: THE TREE OF LIFE di Terrence Malick (Usa 2011, 138′, con sottotitoli in italiano). A seguire, incontro con padre Andrea Dall’Asta.

Mercoledì 21 febbraio
CESANO MADERNO (Palazzo Borromeo, Sala Aurora)
, ore 21 – Riflessioni: “Filmare l’invisibile”, masterclass con il regista Michelangelo Frammartino. Ingresso gratuito
Venerdì 23 febbraio
CESANO BOSCONE (Cinema teatro Cristallo), ore 21 – Riflessioni: IL CIELO STELLATO (2018), presentazione in anteprima del film-progetto ideato da Caterina Erica Shanta. A seguire, incontro con l’artista Caterina Erica Shanta. Ingresso gratuito
Giovedì 1 marzo
MAGENTA (Cinemateatro Nuovo), ore 21.15 – Riflessioni: PERSONAL SHOPPER di Olivier Assayas (Francia 2016, 105′, con sottotitoli in italiano). A seguire, incontro con il filosofo Roberto Mordacci, preside della Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele.
Domenica 4 marzo
CARUGATE (Cineteatro Don Bosco)
, ore 21 – Riflessioni: SAO JERONIMO di Julio Bressane (San Girolamo, Brasile 1999, 75′, con sottotitoli in italiano). A seguire, incontro con lo studioso Marco Vannini, esperto di misticismo.
Venerdì 9 marzo
CESANO BOSCONE (Cinema teatro Cristallo)
, ore 21 – Riflessioni: MADRE E FIGLIO di Aleksander Sokurov (Russia 1997, 75′, con sottotitoli in italiano). A seguire, incontro con il poeta Davide Rondoni.
Mercoledì 14 marzo
CESANO MADERNO (Cineteatro Excelsior), ore 21 – Radici: LA PASSIONE DI GIOVANNA D’ARCO di Carl Theodor Dreyer (Francia 1928, 97′, B/n, muto). A seguire, incontro con il teologo Giuliano Zanchi.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi