Lunedì della settimana della IV domenica dopo l’Epifania

 

 

Lettura

 

Lettura del libro del Siracide  24, 23-29

 

Tutto questo è il libro dell’alleanza del Dio Altissimo, / la legge che Mosè ci ha prescritto, / eredità per le assemblee di Giacobbe. / Non cessate di rafforzarvi nel Signore, / aderite a lui perché vi dia vigore. / Il Signore onnipotente è l’unico Dio / e non c’è altro salvatore al di fuori di lui. / Essa trabocca di sapienza come il Pison / e come il Tigri nella stagione delle primizie, / effonde intelligenza come l’Eufrate / e come il Giordano nei giorni della mietitura, / come luce irradia la dottrina, / come il Ghicon nei giorni della vendemmia. / Il primo uomo non ne ha esaurito la conoscenza / e così l’ultimo non l’ha mai pienamente indagata. / Il suo pensiero infatti è più vasto del mare / e il suo consiglio è più profondo del grande abisso.

Salmo

Sal 102 (103)

 

 ®   Benedici il Signore, anima mia.

 

L’amore del Signore è da sempre,

per sempre su quelli che lo temono,

e la sua giustizia per i figli dei figli,

per quelli che custodiscono la sua alleanza

e ricordano i suoi precetti per osservarli. ®

 

Il Signore ha posto il suo trono nei cieli

e il suo regno domina l’universo.

Benedite il Signore, angeli suoi,

potenti esecutori dei suoi comandi,

attenti alla voce della sua parola. ®

 

Benedite il Signore, voi tutte sue schiere,

suoi ministri, che eseguite la sua volontà.

Benedite il Signore, voi tutte opere sue,

in tutti i luoghi del suo dominio.

Benedici il Signore, anima mia. ®

 

Vangelo

Lettura del Vangelo secondo Marco 5, 24b-34

 

Ora una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni e aveva molto sofferto per opera di molti medici, spendendo tutti i suoi averi senza alcun vantaggio, anzi piuttosto peggiorando, udito parlare di Gesù, venne tra la folla e da dietro toccò il suo mantello. Diceva infatti: «Se riuscirò anche solo a toccare le sue vesti, sarò salvata». E subito le si fermò il flusso di sangue e sentì nel suo corpo che era guarita dal male.

E subito Gesù, essendosi reso conto della forza che era uscita da lui, si voltò alla folla dicendo: «Chi ha toccato le mie vesti?». I suoi discepoli gli dissero: «Tu vedi la folla che si stringe intorno a te e dici: “Chi mi ha toccato?”». Egli guardava attorno, per vedere colei che aveva fatto questo. E la donna, impaurita e tremante, sapendo ciò che le era accaduto, venne, gli si gettò davanti e gli disse tutta la verità. Ed egli le disse: «Figlia, la tua fede ti ha salvata. Va’ in pace e sii guarita dal tuo male».                   

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Informazioni sui cookie


I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .
Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento: Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito. Vedi il provvedimento del Garante

Chiudi